Edigma - Web agency Palermo
Edigma - Web agency Palermo
BPSA - Artisti Siciliani

Allineamento alle norme Ue

Legge di Stabilità, spunta un nuovo emendamento
Consentirà altre assunzioni di personale sanitario

di . Categoria: Economia, Salute

Una volta che la piccola, Beatrice Astone, si è sentita male il padre, guidato telefonicamente dal 118, ha provato a rianimarla prima dell'arrivo dei soccorsi. Solo poche ore prima, nel pomeriggio di lunedì, la bambina era stata visitata anche dal medico di famiglia, che non aveva rilevato situazioni particolarmente critiche. Avrebbe successivamente affrontato nuovi accertamenti, che erano stati messi in programma per martedì mattina in ospedale. Sul caso indaga la procura di La Spezia, come raccontano il Secolo XIX e la Nazione. E' stato aperto un fascicolo contro ignoti, che ipotizza il reato di omicidio colposo. Sono stati disposti anche il sequestro della cartella clinica e l'autopsia sulla piccola, che viveva a Sarzana dopo essersi trasferita da Carrara. A condurre le indagini sono i carabinieri che ascolteranno medici, infermieri, familiari e genitori della bambina, che hanno un altro figlio. Secondo mamma e papà Beatrice non aveva problemi di salute. Sconvolti i dipendenti della Asl, i quali confermano che la piccola era stata visitata due volte per una laringite e non era grave.

Spunta un nuovo emendamento del governo alla legge di Stabilità che permetterà l’assunzione di nuovo personale sanitario per fare fronte alle norme Ue sull’orario di lavoro.

Le Regioni potranno così procedere a nuove assunzioni a partire da contratti a termine e poi, da giugno, a concorsi per rapporti lavorativi a tempo determinato.

Secondo quanto emerge dal testo presentato dal governo, i fondi sono disponibili grazie ai risparmi legati a riforme già previste per la salute.

Intanto domani è previsto un maxi sciopero: a rischio due milioni di visite ed esami oltre a 40 mila interventi chirurgici programmati per domani. “Una giornata – dicono i sindacati – in difesa del Servizio sanitario nazionale e contro i tagli delle prestazioni erogate ai cittadini”.

 

15 dicembre 2015

LASCIA IL TUO COMMENTO






LE ULTIME NOTIZIE

Tutte le news