Edigma - Web agency Palermo
Edigma - Web agency Palermo

Il premio Nobel

Milano saluta per l’ultima volta Dario Fo
Al Piccolo Strehler aperta la camera ardente

di . Categoria: Cronaca, Lombardia, Spettacolo

camera ardente Dario Fo, camera ardente Fo, camera ardente Piccolo Strehler, dario fo, Franca Rame, funerali Dario Fo, Jacopo Fo, morte Dario Fo, Piccolo Strehler, Sergio Escobar

Grande commozione a Milano per l’ultimo saluto al grande premio Nobel per la letteratura Dario Fo morto giovedì a 90 anni. La camera ardente è stata aperta nel foyer del Piccolo Strehler, sabato previsto un funerale laico in piazza Duomo.

Le porte dello Strehler si sono aperte stamani, lo stesso teatro davanti al quale tre anni fa si svolse la cerimonia funebre di Franca Rame, la compagna di una vita di Fo. In quell’occasione urlò alla moglie l’ultimo ciao. “Una scelta naturale” secondo il direttore del teatro Sergio Escobar.

“Fo è stato uno dei migliori interpreti della storia del nostro tempo. Milano non dimenticherà i suoi insegnamenti” ha detto il sindaco Giuseppe Sala. Il Comune è pronto a tumularlo al Famedio, il pantheon del cimitero maggiore di Milano, e a intitolargli la Palazzina Liberty, che dal ’74 all’80 ospitò gli spettacoli del suo collettivo teatrale “la Comune”.

Il figlio Jacopo ha parlato di un “gran finale” di una vita vissuta interamente con passione, arte e impegno civile. Ma ci sono anche le note amare, come testimoniato dal duro sfogo del figlio contro gli ipocriti.

“Sì, adesso sono tutti a celebrare Dario – ha scritto su Facebook -. Dopo una vita che han fatto di tutto per censurarlo e colpirlo in tutti i modi. Vaffanculo. Onore a Brunetta che ha detto che mio padre non gli è mai piaciuto”.

Il sindaco di Milano è stato tra i primi ad arrivare ed è stato accolto dal figlio del premio Nobel, Jacopo. Presenti anche gli assessori alle Politiche sociali e alla Cultura del Comune Pierfrancesco Majorino e Filippo Del Corno. “Io penso che abbia dato più di quanto ha ricevuto da Milano”, ha detto Sala.

“Non ci sono grandi segni di omaggio a lui e cercheremo di rimediare – prosegue il sindaco – Oggi è una giornata piovosa, tipica milanese ma io ho in mente la sua risata”. La bara di legno chiaro è chiusa, alle sue spalle c’è il palco. Accanto alla foto di Dario Fo, su un cavalletto da pittore con tutti gli attrezzi.

14 ottobre 2016

LASCIA IL TUO COMMENTO









LE ULTIME NOTIZIE

Tutte le news