Edigma - Web agency Palermo
Edigma - Web agency Palermo

disagi alla circolazione

Maltempo, in Sicilia esonda un torrente: un morto
Nel Reggino evacuate famiglie per un nubifragio

di . Categoria: Calabria, Cronaca, Sicilia

alluvione Licata, Licata, maltempo, maltempo marche, maltempo palermo, maltempo sicilia, Marche, Meteo, Meteo Marche, meteo sicilia, Palermo, previsioni maltempo sicilia, previsioni Marche, previsioni meteo Sicilia, previsioni Sicilia, tromba d’aria, tromba d’aria Licata

Il maltempo, così come preannunciato si è spostato nelle grandi Isole, procurando danni e in Sicilia anche un morto. A Castronovo di Sicilia, nel Palermitano, un uomo Giovanni Mazzara, 67 anni, pensionato di Campofranco (Cl), è annegato dopo essere stato travolto da un torrente esondato per le piogge torrenziali.

Si trovava in auto con altre tre persone quando il corso d’acqua ha trascinato via il veicolo spingendolo fuori dalla carreggiata. Tre occupanti dell’auto si sono salvati, il quarto, inizialmente disperso, è stato trovato più a valle senza vita.

In città, dove i temporali sono iniziati nel pomeriggio, i pompieri sono dovuti intervenire per liberare automobilisti rimasti intrappolati nelle auto bloccate dall’acqua in diverse zone della città mentre a Balestrate, un comune del Palermitano, è crollato il belvedere e i massi sono finiti sulla ferrovia. Il traffico ferroviario è stato interrotto.

Nuova bomba d’acqua a Sciacca (Agrigento), già flagellato dall’alluvione del 25 novembre scorso. La pioggia torrenziale ha già causato numerosi allagamenti, facendo straripare i torrenti Foggia, San Marco e Cansalamone, causando frane e diverse interruzioni stradali.

Allerta rossa ieri a Catania e per oggi il sindaco ha disposto al chiusura delle scuole così come anche nel Messinese: a Barcellona Pozzo di Gotto, Gioiosa Marea, Brolo, Ficarra, Sant’Agelo di Brolo, Patti, Piraino, Sinagra e Montagnareale. Chiuso anche l’approdo di Tremestieri.

A Enna, un muro di oltre 50 metri, in via della Resistenza, è crollato ieri a causa delle battenti piogge. Non ci sono feriti. Il muro era stato costruito due anni fa.

L’allerta meteo in provincia di Ragusa è passato da arancione a giallo ma intanto si contano i danni delle abbondanti piogge di ieri sera e della nottata che hanno creato danni e disservizi nelle strade e soprattutto nei centri di Modica, Ispica e Scicli.

Nel Reggino, in frazioni di Melito Porto Salvo, sono state evacuate precauzionalmente alcune famiglie a causa del nubifragio delle ultime ore. Su alcune località, in appena 12 ore, sono caduti oltre 200 millilitri di pioggia. Nella stessa zona è a rischio isolamento un istituto per disabili per un muro sull’unica strada di collegamento che rischia di crollare. In considerazione dell’allerta rossa prevista per oggi le scuole sono chiuse a Reggio, Catanzaro, Crotone ed in gran parte dei comuni della fascia ionica.

Un tratto della circonvallazione di Girifalco, nel catanzarese, è sprofondato per una frana provocata dalle abbondanti piogge di queste ore. Sulla strada, al momento del cedimento, c’era solo un’auto parcheggiata e per questo non ci sono stati feriti. Il crollo è avvenuto sul tratto all’altezza del liceo scientifico che oggi era chiuso proprio in previsione dell’allerta meteo.

Il maltempo ha danneggiato anche un ponte sulla fiumara Allaro, nei pressi di Caulonia (Reggio Calabria). Il ponte era già in parte franato durante l’alluvione che colpì la zona nel novembre 2015. Chiusa la statale 106.

23 gennaio 2017

LASCIA IL TUO COMMENTO









LE ULTIME NOTIZIE

Tutte le news