Edigma - Web agency Palermo
Edigma - Web agency Palermo

alta tensione

Turchia: “Sospese le relazioni con l’Olanda”
Erdogan: “Li conosciamo da Srebrenica”

di . Categoria: Esteri, Politica

europee, voto europee, voto in olanda, voto in gran bretagna, voto, eruoscettici, exit poll

Il vicepremier turco Numan Kurtulmus ha annunciato in una conferenza stampa la sospensione delle relazioni ad alto livello tra la Turchia e l’Olanda. La decisione è stata presa dopo la riunione settimanale di governo

Si inasprisce il rapporto fra la Turchia e l’Olanda dopo il trattamento riservato a due ministri di Ankara, a cui è stato impedito di svolgere comizi a Rotterdam.

Il vicepremier ha aggiunto che la Turchia chiuderà il proprio spazio aereo ai diplomatici olandesi fino a quando l’Olanda non adempierà alle richieste di Ankara e non sarà permesso all’ambasciatore olandese in Turchia, attualmente in vacanza fuori dal Paese, di rientrare ad Ankara.

E a gettare benzina sul fuoco ci ha pensato il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan: “Conosciamo l’Olanda e gli olandesi dal massacro di Srebrenica”, ha attaccato. Il presidente ha quindi ribadito di ritenere il Paese “responsabile della peggiore strage dalla Seconda guerra mondiale. Sappiamo che carattere marcio hanno”.

Erdogan ha collegato il Paese con la morte di 8mila bosniaci, l’11 luglio 1995, durante la guerra dei Balcani. Fu infatti il battaglione olandese di caschi blu dell’Onu, 22 anni fa, a non impedire l’uccisione di 8mila musulmani da parte delle forze serbo-bosniache nella città di Srebrenica.

La Ue aveva chiesto, nelle ultime ore, ad Ankara di abbassare i toni mentre la Nato si è rivolta ad entrambi per un “approccio misurato”.

In ballo, adesso c’è anche l’accordo sui migranti, che il ministro turco per l’Europa, Omer Celik, ha annunciato di voler rivedere.

L’incidente diplomatico scoppiato sabato, dopo che il Governo dell’Aja ha respinto il volo del ministro degli esteri turco atteso a Rotterdam per un comizio, dunque, sembra essere stato solo l’inizio di un rapporto destinato a rompersi.

14 marzo 2017

LASCIA IL TUO COMMENTO









LE ULTIME NOTIZIE

Tutte le news