Edigma - Web agency Palermo
Edigma - Web agency Palermo

Massachusetts

Nfl, Aaron Hernandez suicida in carcere: scontava una condanna all’ergastolo

di . Categoria: Altri Sport, Cronaca

Aaron Hernandez

Aaron Hernandez, ex giocatore dei New England Patriots, franchigia della National Football League americana, è stato trovato morto nella propria cella del Souza Baranowski Correctional Center, in Massachusetts. Hernandez, 27 anni ex stella della lega NFL (in cui ha militato per tre stagioni dal 2010 al 2012), stava scontando una condanna all’ergastolo per omicidio di primo grado.

La morte è stata dichiarata ufficialmente un’ora dopo il ritrovamento: Hernandez si è impiccato con un lenzuolo legato alla finestra della sua cella (posta in unità generale della struttura), dopo aver bloccato dall’interno la porta della stessa cella per impedire alle guardie di evitare la tragedia.

Al momento è in corso un’inchiesta interna per verificare le dinamiche dell’accaduto, con i funzionari che negano di aver ricevuto indicazioni concrete sulla possibilità di un suicidio: “Se fosse emerso questo intento, non sarebbe stato detenuto in tale unità del carcere”, questo quanto affermato dal portavoce del Dipartimento di Correzione, Christopher Fallon.

A Boston nel 2012, Hernandez aveva ucciso fuori da una discoteca un giocatore semiprofessionista, Odin Lloyd (“colpevole” di una relazione con la sorella della sua fidanzata) mentre era stato dichiarato non colpevole in altre 2 cause per gli omicidi di Daniel de Abreu e Safiro Furtado, avvenute dopo una banale lite in un bar. L’ex tight end dei patriots stava scontando anche una condanna supplementare (dai 4 ai 5 anni) per possesso illegale d’arma.

19 aprile 2017

LASCIA IL TUO COMMENTO









LE ULTIME NOTIZIE

Tutte le news