Edigma - Web agency Palermo
Edigma - Web agency Palermo

ore d'ansia

Incidente Hayden, “gravissimo danno celebrale”
È il contenuto del nuovo bollettino medico

di . Categoria: Altri Sport, Cronaca, Emilia Romagna

Hayden incidente bici

Sono ore d’ansia per il campione di motociclismo, attualmente corridore di Superbike, Nicky Hayden. A meno di 24 ore dal terribile incidente stradale di ieri, avvenuto alle 14 sulla strada provinciale Riccione-Tavoleto, stamattina è stato diffuso un secondo bollettino medico.

Questo il comunicato dell’equipe medica dell’ospedale Bufalini di Cesena, aggiornato alle ore 17: “Le condizioni cliniche di Nicky Hayden restano estremamente gravi. Il giovane, che si trova ancora ricoverato nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Bufalini di Cesena, ha riportato un grave politrauma con conseguente gravissimo danno cerebrale”.

Un comunicato che conferma le condizioni gravissime del pilota campione del mondo 2006 di MotoGP è ricoverato a Cesena da ieri pomeriggio, dove oggi invece nel primo pomeriggio sono arrivati i suoi familiari: la signora Rose, la madre ed il fratello maggiore Tommy, ex pilota professionista. Assente il padre Earl, di recente vittima di problemi cardiaci.

A preoccupare maggiormente sono le lesioni alla testa. I medici dell’ospedale romagnolo rilasceranno un nuovo aggiornamento nel primo pomeriggio. Il 35enne statunitense è stato investito da un’auto mentre si allenava con la bici da corsa, non lontano da Misano Adriatico.

Una situazione che tiene in apprensione tutto il mondo dello sport e del motociclismo, con i suoi colleghi che mostrano la propria vicinanza al campione americano. Questo il messaggio del suo team, l’Honda World team Superbike: “Vorremmo cogliere l’occasione per ringraziare dei messaggi di supporto e di pronta guarigione, nonché per l’operato del personale medico e quello di primo soccorso. Un ulteriore aggiornamento da parte della squadra verrà rilasciato una volta che una comunicazione ufficiale verrà divulgata dall’ospedale o dalla famiglia di Nicky”.

Su tutti, spicca il messaggio di Valentino Rossi, suo rivale nel 2006, ma per tanti anni compagno di squadra in Honda e Ducati: “È uno dei migliori amici che ho avuto nel paddock. Forza Nicky,siamo tutti con te”.

Nicky è uno dei migliori amici che ho avuto nel paddock.siamo stati compagni di squadra con la Honda nel suo anno da rookie,il 2003,quando era un giovane debuttante alla prima esperienza europea.quella stagione si chiuse con il mondiale per me e con il suo primo podio a Phillip Island.dopo qualche anno abbiamo lottato uno contro l’altro per il mondiale 2006 fino all’ultima gara e alla fine,purtroppo per me,mi ha battuto ed è diventato il campione del mondo della MotoGP.dopo la gara ci siamo dati la mano e ci siamo abbracciati.in seguito siamo stati ancora compagni di squadra nei difficili anni della Ducati,quando parecchie volte abbiamo lottato all’ultimo sangue,magari per conquistare l’ultimo posto nella top five.Nicky veniva spesso al Ranch,dove era sempre uno spettacolo vederlo e cercare di carpire qualche segreto battagliandoci insieme,perché lui è uno dei più veloci flattisti del mondo e prima di passare all’asfalto ha vinto le più importanti gare di Flat Track americano come il Peoria TT. Il più bel ricordo che ho di lui però è quando è venuto a darmi la mano dopo la sfortunata gara di Valencia 2015,durante il giro d’onore.per lui era l’addio alla MotoGP,io avevo appena perso il mondiale.il suo sguardo di supporto dentro il casco è uno dei pochi ricordi positivi che ho di quel giorno.Forza Nicky,siamo tutti con te.

Un post condiviso da valeyellow46 (@valeyellow46) in data:

Immagine dal web

18 maggio 2017

LASCIA IL TUO COMMENTO









LE ULTIME NOTIZIE

Tutte le news