Edigma - Web agency Palermo
Edigma - Web agency Palermo

prima gara

Euro Under 21, buona la prima per l’Italia: 2 – 0 alla Danimarca grazie a Pellegrini e Petagna

di . Categoria: Sport

Di BIagio Under 21

Buona la prima. L’Italia under 21 batte la Danimarca (2 – 0) all’esordio in questi Europei in Polonia: una vittoria che porta momentaneamente gli azzurrini alla guida del Girone C insieme alla Germania.

A quota 0 la Repubblica Ceca di Shick e appunto la Danimarca. Decidono i gol, entrambi nel secondo tempo, di Pellegrini e Petagna.

Un risultato ancor più importante visto il nuovo formato della competizione: passeranno in semifinale, infatti, soltanto le prime di ogni girone e la migliore seconda.

Partita abbottonata e poco entusiasmante nel primo tempo, con gli azzurri molto lenti ed impacciati nell’impostare la manovra, ma attenti alla fase difensiva: unica conclusione degna di nota nella prima frazione è quella di Bernardeschi, ma neutralizzata facilmente dal portiere danese.

Gli azzurrini escono dallo spogliatoio con un altro piglio, mettendo in mostra le proprie qualità: netto il divario tecnico con gli avversari che, nell’arco dei 90 minuti, riescono a rendersi pericolosi soltanto in un’occasione.

È stata, tra le altre cose, la partita della definitiva consacrazione del classe ’97 Lorenzo Pellegrini, che aveva anche fatto il suo esordio con la nazionale maggiore appena una settimana fa: il centrocampista, promesso sposo della Roma, autore di uno straordinario gol in rovesciata al decimo minuto del secondo tempo, il gol che ha sbloccato la gara e che ha scacciato le paure iniziali.

Da sottolineare la grande serata di Domenico Berardi e di capitan Benassi, autori di una prova di sostanza, sacrificio e grande corsa. Petagna double-face: male nel primo tempo, inarrestabile nel secondo. L’attaccante dell’Atalanta trova il gol che mancava addirittura da gennaio in campionato.

Protagonista, suo malgrado anche l’uomo più discusso del momento, Gianluigi Donnarumma. L’estremo difensore classe ’99 letteralmente bersagliato dai tifosi posti alle spalle della porta degli azzurri nel primo tempo: striscioni contro di lui ed un pessimo lancio di dollari finti a ridosso dei pali.

18 giugno 2017

LASCIA IL TUO COMMENTO









LE ULTIME NOTIZIE

Tutte le news