Edigma - Web agency Palermo
Edigma - Web agency Palermo

Moda

Smoda, la moda etica sfila in passerella
Musica, ballo e colori accendono la notte di Palermo – FOTO

di . Categoria: Costume e società, Sicilia

Una folla di gente all’evento gratuito più cool e originale dell’estate siciliana che si è svolto ieri alle Poste italiane di Palermo. Al suo quarto anno di attività, Smoda, sotto la direzione artistica di Skip, è andata in scena presentando gli abiti di 15 stilisti emergenti, creati partendo da materiali di riciclo e raccontando temi sociali importanti per il nostro secolo: tra questi l’inquinamento del mare, la povertà, la violenza sulle donne, l’invadenza quotidiana dei social network e l’eutanasia. Vincitrice dell’edizione 2017 è Gemma Lo Bianco, con la sua collezione ispirata ai disastri ambientali causati dalle petroliere e all’inquinamento delle acque.

A parlaci di Smoda, pochi prima minuti dell’evento, è l’organizzatore Tony Valguarnera. “Smoda vuole valorizzare le risorse umane che vivono e che rimangono nel territorio palermitano, la nostra associazione ha lo scopo di valorizzare l’arte in tutte le sue sfaccettature. In questi ultimi anni Palermo è cresciuta molto e anche noi cerchiamo sempre più di migliorarci“. La quarta edizione di Smoda porta con sè delle novità: “Elek’art ha deciso di sponsorizzarci a dimostrazione del fatto che in molti hanno cominciato a capire che Smoda è un progetto valido. Grazie anche a Poste Italiane che dopo il 2014 ha creduto nel progetto e che quest’anno ci ha concesso una struttura interna, dandoci la possibilità di fare il backstage all’interno che per noi è molto importante per la riuscita dell’evento“.

Smoda non è solo una semplice sfilata, ma un intreccio di emozioni, raccontante da abiti stravaganti, colori sgargianti, balli scatenati e musica underground. “Quest’anno oltre alla sfilata ci sono state delle piccole performance, come quella di Jonny Marsiglia, rapper siciliano, gli Shamless, un gruppo di ballo e il duo composto da Moschella e Mulè, tante belle sorprese che abbiamo voluto regalare al popolo palermitano“. “Un grazie particolare – ha concluso l’organizzatore – va all’amministrazione Comunale e al Sindaco che è molto contento di ciò che abbiamo fatto in questi anni. Ringrazio in particolare l’Assessorato alle Attività Produttive Marano che in questi anni ci ha sempre sostenuto, così come l’Assessorato alla Cultura. Non c’è un sostegno dal punto di vista economico, ma avere il patrocinio del Comune per noi è sempre cosa lusinghiera“.

 

9 luglio 2017

LASCIA IL TUO COMMENTO









LE ULTIME NOTIZIE

Tutte le news