Edigma - Web agency Palermo
Edigma - Web agency Palermo

Palermo

Elezioni siciliane, Cancelleri è il candidato del M5S
Grillo sicuro: “Vincendo qui, il Paese sarà nostro”

di . Categoria: Cronaca, Politica, Sicilia

Beppe Grillo Palermo, Cancelleri candidato M5S, candidati elezione sicilia, Giancarlo Cancelleri, regionali sicilia candidati, voto M5S candidati

Sarà Giancarlo Cancelleri il candidato del M5S a contendersi la presidenza della Sicilia alle prossime elezioni di novembre. L’annuncio l’ha fatto Beppe Grillo abbracciando il vincitore delle Regionarie, applaudito dalla platea. Hanno votato sulla piattaforma Rousseau “4350 iscritti certificati”, afferma Grillo.

La Sicilia è un paradosso, come l’Italia, è colta e incolta, se non si fanno le cose qua difficilmente possiamo farle nel continente”, ha aggiunto il leader del movimento. “Italiani, ora è il momento, questa è l’ultima chance, io non ci tornerò più a nuoto. Ci prendiamo la Sicilia e vinceremo la nazionali“.

Grillo poi scherza: “Con la politica ci ho rimesso, io ero un comico, guadagnavo un sacco di soldi, ora Di Maio guadagna più di me e questo mi fa incazzare”. Infine il ricordo di Gianroberto Casaleggio sottolineando come, senza di lui, il M5S non sarebbe esistito: “Questo è un movimento di visionari”.

“Abbiamo bisogno di una maggioranza solida all’Ars, dobbiamo andare a prendere i voti uno per uno, come in cammino, di tutte quelle persone che non vogliono andare a votare e convincerli a votare per noi”, ha detto Giancarlo Cancelleri. Quanto ai partiti tradizionali, Cancelleri avverte: “Noi li inchioderemo alle loro responsabilità“.

È già tempo di campagna elettorale: “La Sicilia che abbiamo a cuore è quella dove le cure sono di qualità e funzionano, quella in cui i nostri giovani non se ne vanno per trovare un lavoro, quella delle imprese che vedono tutelati i loro prodotti. In questi anni abbiamo messo in campo tante iniziative”.

“Siamo in una crisi economica e il Pd dovrà assumersi la responsabilità, perché forse il miglior candidato che hanno si chiama Rosario Crocetta – aggiunge il candidato grillino – Il primo provvedimento che faremo sarà tagliare gli stipendi ai parlamentari, togliere i vitalizi e le pensioni d’oro”.

Poi è la volta di Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera, che guarda già al voto nazionale: “Aboliremo riforma della scuola, il jobs act e la legge Fornero quando saremo al governo. Il giorno in cui si fa il reddito di cittadinanza scompare il voto di scambio e loro muoiono”.

“Se vinciamo in Sicilia il 5 novembre vinciamo nel 2018 a Roma“, aggiunge Di Maio confermando che il candidato premier del movimento verrà annunciato a settembre. “Io capisco che nel 2012 gli elettori hanno deciso di dare il governo Sicilia al Pd, forse pensavano che votarci era un salto nel buio, era un azzardo: ma era un discorso accettabile 5 anni fa e oggi noi siamo qui più forti di prima”.

10 luglio 2017

LASCIA IL TUO COMMENTO









LE ULTIME NOTIZIE

Tutte le news