Edigma - Web agency Palermo
Edigma - Web agency Palermo

Furbetti

Pensioni truccate e triplicate per i sindacalisti
La scoperta della Corte dei Conti e dell’Inps

di . Categoria: Cronaca, Economia, Lavoro

pensioni alte sindacalisti, pensioni sindacalisti, pensioni triplicate sindacalisti, pensioni truccate sindacato, sentenza corte dei conti sindacato

Pensioni triplicate rispetto all’ultimo stipendio grazie alla contribuzione aggiuntiva. Il Corriere della Sera ha acceso i riflettori su questo “trucchetto” usato dai sindacalisti per maggiorare la pensione.

È stato infatti appurato come la contribuzione aggiuntiva dovuta al ruolo sindacale venisse considerata nella quota A (che riguarda le occupazioni fisse e continuative) invece che nella quota B (che raccoglie i contributi di chi esercita un ruolo temporaneo e provvisorio).

Una sentenza della Corte dei Conti avrebbe condannato questa pratica scorretta, ma nonostante ciò il Ministero del Lavoro ha fatto sapere che lo stop a queste operazioni vale solo per il futuro.

La magistratura contabile ha dato torto a un maestro elementare che era stato sindacalista e segretario della Gilda (il sindacato scolastico) che aveva fatto ricorso perché la sua contribuzione aggiuntiva dovuta alle sue mansioni sindacali era stata solo parzialmente “valorizzata”.

Secondo però, i giudici quei contributi non possono essere calcolati nella quota A che riunisce i contributi versati per l’occupazione fissa e continuativa.

A manforte dell’orientamento della Corte dei Conti, l’Inps ha effettuato una serie di controlli su 119 pensioni decorrenti dal 1997 al 2016, scoprendo che con l’escamotage di conteggiare i contributi aggiuntivi nella quota A invece che nella quota B, c’è chi ha avuto un incremento compreso tra un minimo del 18,9% a un massimo del 62,5%.

 

16 luglio 2017

LASCIA IL TUO COMMENTO









LE ULTIME NOTIZIE

Tutte le news