Edigma - Web agency Palermo
Edigma - Web agency Palermo

Macabro delitto a Roma

Donna uccisa e fatta a pezzi, c’è la confessione
È stato il fratello 62enne con il quale abitava

di . Categoria: Cronaca, Lazio

gambe cassonetto roma, gambe cassonetto villa glori, gambe donna roma, giallo gambe roma, omicidio gambe roma, trovate gambe cassonetto

Giallo risolto a Roma dopo macabro ritrovamento dei resti fatti a pezzi di una donna, Nicoletta Diotallevi, all’interno di diversi cassonetti per l’immondizia nei pressi di piazza Euclide.

Gli arti del cadavere sono stati tagliati probabilmente con una sega e legate tra loro con del nastro adesivo da pacchi. Il fratello della vittima, Maurizio, è già stato fermato e ha anche confessato.

La scoperta è stata fatta da una giovane nomade che è stata colta da malore mentre rovistava tra i rifiuti, martedì sera, nel quartiere Parioli.

Dopo la morte della madre, avvenuta qualche anno fa, i fratelli abitavano assieme nel quartiere Flaminio. Tra i due c’erano spesso delle liti familiari legate a questioni economiche. Sembra che in casa lavorasse solo la donna e che l’uomo facesse spesso richieste di denaro.

A dare l’allarme è stata una ragazza nomade che stava rovistando dentro il cassonetto. La malcapitata è anche stata colta da malore. Avviata un’indagine della polizia, che sta verificando le denunce di scomparsa.

Il ritrovamento è avvenuto su un tratto di viale Maresciallo Pilsudski, all’altezza di Villa Glori. L’agghiacciante ritrovamento è avvenuto su un tratto di viale Maresciallo Pilsudski, all’altezza di Villa Glori.

Altri resti sono stati rinvenuti in altri cassonetti della zona, in via Guido Reni. Gli agenti hanno apposto i sigilli anche in un terzo cassonetto di via Pannini, dentro il quale potrebbero esserci gli effetti personali e gli abiti della donna.

Gli inquirenti sono risaliti al fratello della vittima analizzando le immagini delle telecamere di zona. Dalle riprese è stato infatti possibile risalire a parte della targa dell’auto usata dall’uomo, 62 anni e residente nella stessa via Reni.

Gli uomini del commissariato di Villa Glori hanno prelevato l’uomo dalla sua abitazione attorno alle 1.30. Continuano le indagini sull’arma del delitto, non ancora ritrovata dagli investigatori.

16 agosto 2017

LASCIA IL TUO COMMENTO









LE ULTIME NOTIZIE

Tutte le news