Edigma - Web agency Palermo
Edigma - Web agency Palermo

Il Blitz

Palermo, “importavano cocaina dal Sudamerica”
19 misure cautelari per traffico di stupefacenti

di . Categoria: Cronaca, Sicilia

agguato Angelo Torrisi, agguato catania, Catania, sparatoria bar catania, sparatoria catania, spari Angelo Torrisi

Il Goa della Guardia di Finanza e la Squadra Mobile di Palermo hanno portato a termine un’operazione per sgominare una banda legata al traffico di cocaina, come emerso dalle indagini del procuratore Francesco lo Voi, dall’aggiunto Salvatore De Luca e dal sostituto Maurizio Agnello.

Nell’ambito delle operazioni “Cinisaro” e “Maltemi” sono state emesse 19 misure di custodia cautelare su richiesta della Procura di Palermo: 13 saranno soggetti a custodia cautelare in carcere, quattro agli arresti domiciliari, due con misure alternative. Le accuse sono legate ai reati di traffico di stupefacenti aggravate dalla transnazionalità.

Le misure cautelare sono avvenute anche in Calabria e Campania, mentre le piazze maggiormente interessate dal traffico sarebbero Palermo, ma anche la costa Ovest di Carini, Capaci, Partinico, passando per Trapani, Salemi, Mazara del Vallo e a Marsala.

La banda sarebbe legata ad Alessandro Bono, 38 anni, originario di Carini, ritenuto a capo di un’organizzazione che aveva contatti diretti con i narcotrafficanti del Sudamerica: la cocaina (pagata 30 mila euro al chilo) arrivava da Colombia, Venezuela, Ecuador e Costarica e gli investigatori avrebbero anche scoperto alcune “trasferte” in Sicilia degli stessi trafficanti.

Vari gli stratagemmi usati per eludere i controlli alle frontiere: dalle chat in codice via blackberry (ormai poco comune e difficile da decifrare) alle pagine dei libri intrisi di cocaina e spediti come regali, ma anche chili di cocaina nasciti in una pedana di parquet o all’interno di un blocco motore.

 

13 settembre 2017

LASCIA IL TUO COMMENTO









LE ULTIME NOTIZIE

Tutte le news