Edigma - Web agency Palermo
Edigma - Web agency Palermo
Forum Palermo

Il nuovo scandalo

Palermo, “ha comprato voti a 25 euro ciascuno”
Avviata un’indagine sul neo eletto Edy Tamajo

di . Categoria: Cronaca, Esteri

avviso garanzia Tamajo, Edy Tamajo indagato, Palermo voto di scambio, tamajo voti comprati, Tamajo voto di scambio, voti Edy Tamajo

Dopo Cateno De Luca, posto agli arresti domiciliari a poche ore dalla sua elezione a deputato regionale, ecco che un nuovo scandalo scuote la neo Assemblea Regionale Sicilia: la procura di Palermo ha avviato un’indagine su Edy Tamajo, 41 anni,  il più votato nelle liste palermitane con 13.984 preferenze, con l’accusa di aver pagato 25 euro per ogni voto in suo favore.

Tamajo si è candidato con la sua lista “Sicilia Futura” a supporto di Fabrizio Micari. Si tratta – come riporta il Giornale di Sicilia -, di  un reato legato alla politica e a questa tornata elettorale. Secondo quanto si apprende sarebbero già partiti perquisizioni e sequestri.

I reati ipotizzati sono associazione per delinquere finalizzata alla compravendita di voti e corruzione elettorale. Coinvolte anche altre tre persone già identificate e localizzate nella parte sud-orientale della città, Brancaccio; si tratta di Giuseppe Montesano, Cristian D’Alia e Nicolina D’Alia. L’inchiesta dei finanzieri del Gruppo di Palermo è coordinata dal procuratore aggiunto Sergio Demontis e dal sostituto Fabiola Furnari. 

“Carissimi Amici, apprendo con stupore l’avvio dell’inchiesta giudiziaria nei miei confronti. Posso affermare, senza timore di smentita , di non aver mai comprato un solo consenso, ma di aver costruito la mia carriera politica sull’attività quotidiana a favore della collettività. Si tratta di condotte che sono lontano anni luce dal mio modo di fare politica, da quello della mia famiglia e del mio gruppo”, ha commentato Tamajo in un post su Facebook

L’esponente di Sicilia Futura poi aggiunge: “Ho dato la mia totale disponibilità, nei confronti dell’autorità giudiziaria, per chiarire questa incresciosa vicenda che sono sicuro, grazie al lavoro dei miei avvocati, riuscirò prestissimo a dimostrare che si tratta di un infondato castello di accuse! Starò in silenzio per qualche giorno; un silenzio pieno di rabbia e un cuore lacerato che batte forte”.

“Giunga a tutti voi, cari amici miei (cariche istituzionali comprese) – conclude Tamajo su Facebook – un profondo abbraccio e un caloroso incoraggiamento a continuare a espletare il vostro lavoro con serietà ed onestà, quella che ci ha sempre contraddistinto! Vi voglio bene!”

Foto da Facebook.

11 novembre 2017

LASCIA IL TUO COMMENTO









LE ULTIME NOTIZIE

Tutte le news