carabinieri-2

CANICATTÌ (AG), 31 GENNAIO 2013 – Formalmente erano ciechi, con una invalidità del 100% certificata. Ma andavano tranquillamente al lavoro o a fare la spesa. A Canicattì le telecamere hanno così smascherato tre falsi ciechi, ripresi mentre facevano compere, leggevano le informazioni delle etichette dei prodotti, prelevavano agli sportelli bancomat o lavoravano in completa autonomia. 

Sulla base del materiale acquisito dai carabinieri di Canicattì gli inquirenti ipotizzano una truffa aggravata in danno dello Stato. I tre, due uomini e una donna, tutti di Canicattì e di età compresa tra i 55 ed i 60 anni, da anni percepivano una pensione di invalidità.
Ancora in fase di contabilizzazione l’ammontare della cifra complessivamente percepita nel tempo, che comunque si avvicina ai 150.000 euro.