poliziaC

NISCEMI (CL), 31 GENNAIO 2013 – Tenta un furto nell’abitazione di una famiglia che stava partecipando al funerale del boss mafioso Rosario Lombardo, detto “Saru Cavaddu”, morto d’infarto in carcere.

Completato il “colpo”, però, viene intercettato da un nutrito gruppo di persone di ritorno dalla funzione religiosa. Scatta un vero e proprio tentativo di linciaggio interrotto soltanto dall’arrivo della Polizia. Lo sfortunato ladro, Rosario Conti di 31 anni, pregiudicato, dopo essere stato salvato dagli agenti è stato posto agli arresti domiciliari. Dovrà rispondere di tentativo di furto aggravato.