Aggiornato alle: 23:06

Spiaggia di Mondello vietata, cancellato il “World festival on the beach”

di Redazione

» Cronaca » Spiaggia di Mondello vietata, cancellato il “World festival on the beach”

Spiaggia di Mondello vietata, cancellato il “World festival on the beach”

| martedì 16 Aprile 2013 - 16:05

Mondello durante il "World Festival on the beach"

PALERMO, 16 APRILE 2013 – Salta l’edizione 2013 del “World Festival on the beach”. La causa: uno scontro tra il club organizzatore, l’Albaria, e la Regione che avrebbe negato l’accesso agli atti sulla concessione della spiaggia di Mondello. Al centro del contenzioso la società italo-belga, che impedisce l’allestimento della manifestazione.

La società concessionaria dello sfruttamento del litorale di Mondello, infatti, avrebbe deciso quest’anno di montare prima del previsto alcuni settori di capanne, e proprio nei luoghi dove ogni anno sorge la tribuna del Festival. “Ha scelto giusto quella zona di litorale – scrive l’Albaria in una nota – su tutta la spiaggia che ha a disposizione, 1500 metri lineari di litorale. Ma l’episodio più imbarazzante è la risposta dell’assessorato regionale Territorio ed Ambiente alla nostra richiesta di vedere gli atti della concessione: ce lo hanno impedito, temendo forse che venissimo a conoscenza di quegli inconfessabili interessi che si nascondono dietro un rapporto che ha incatenato Mondello ad uno sfruttamento indecente del territorio fra spiaggia e suolo del lungomare ai danni di tutti i cittadini”.

Albaria ha dunque cancellato “tutte le manifestazioni rivolte al numeroso pubblico che affollava la spiaggia prima del 15 giugno, data del posizionamento delle cabine e dell’apertura dello stabilimento balneare”, mantenendo in vita soltanto alcune gare individuali.

“Una punizione per Palermo e per tutti i palermitani – dice Vincenzo Baglione, direttore del circolo Albaria – che non soltanto non possono godersi liberamente la loro amata spiaggia, ma vengono privati anche di una manifestazione che raccoglieva grandi numeri, offrendo un’occasione di svago eccezionale, e senza gravare sui conti dell’amministrazione pubblica. Ne usciamo tutti puniti”.

Stamattina, secondo quanto riferito dal direttore dell’Albaria, la Regione avrebbe convocato una riunione per riunire tutti gli interessati. Ma Baglione non ci sta: “Non stiamo mica organizzando una festa di compleanno. Non possiamo lavorare in queste condizioni”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it