Aggiornato alle: 14:24

Città metropolitane, Orlando e altri sindaci d’Italia sollecitano il Governo

di Redazione

» Politica » Città metropolitane, Orlando e altri sindaci d’Italia sollecitano il Governo

Città metropolitane, Orlando e altri sindaci d’Italia sollecitano il Governo

| mercoledì 29 Maggio 2013 - 19:12

orlando, sindaco, palermo, città metropolitane, incontro, ministro, del rio,

PALERMO, 29 MAGGIO 2013 – I sindaci di Milano, Palermo, Venezia, Cagliari e Bologna hanno incontrato oggi a Bologna il ministro per gli Affari Regionali, Graziano Del Rio, sollecitando un provvedimento legislativo nazionale per superare le province e dar vita alle Città metropolitane previste dalla Costituzione.

 

All’incontro tra Giuliano Pisapia, Leoluca Orlando, Giorgio Orsoni, Massimo Zedda e Virginio Merola, organizzato dall’Anci e dal Comune di Bologna, che si è svolto nella Sala Ercole del Consiglio comunale del capoluogo emiliano, hanno partecipato anche assessori di diverse altre realtà (Torino, Bari e Firenze) oltre che di numerosi esperti giuristi ed amministratori locali.

 

“I sindaci delle grandi città – ha affermato il primo cittadino di Palermo, Leoluca Orlando – costituiscono ormai un compatto gruppo di proposta e di sollecitazione per una riforma del governo locale e per una migliore gestione delle funzioni di governo sul territorio, troppo spesso mortificate da logiche da apparato di partito e da tagli di risorse che mettono a rischio essenziali servizi sociali”.

 

Ricordando il recente provvedimento adottato dall’Assemblea regionale siciliana che ha avviato il processo di soppressione delle Province, il sindaco Orlando ha inoltre affermato che “anche per quanto riguarda la Regione siciliana, dotata di una speciale autonomia, è necessario che ci sia una legislazione coerente con quanto si sta predisponendo in campo nazionale”. 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it