Vinci-roberta-tennis

PALERMO, 11 LUGLIO 2013 – Roberta Vinci elimina la polacca Hercog per 6-2, 7-6. Sfiderà la spagnola Lourdes Dominguez Lino ai quarti di finale della 26esima edizione dell’Italiacom Open Palermo, gli Internazionali femminili.

 

La Vinci è arrivata al tie-break grazie al punto assegnato per un penalty contro la Hercog che non ha retto alla pressione, reagendo contro il pubblico mimando il gesto dell’ombrello. Una scena impietosa che ha guadagnato i fischi di tutto il campo centrale. “Ho giocato meglio rispetto al primo turno – ha detto Roberta Vinci –  sono molto soddisfatta di essermi qualificata per i quarti di finale. Il gestaccio della Hercog? Non me l’aspettavo da parte di Polona, che è una giocatrice molto corretta”.  

 

Sono due le italiane ad aver passato il turno. Dopo un’ottima gara, la Burnett viene eliminata dalla spagnola Dominguez Lino per 7-5, 4-6, 6-3. Offensiva e spavalda, la Burnett non riesce ad avere la meglio contro l’avversario più maturo. Niente male per una classe ’92. Delusa Nastassja Burnett è intervenuta in conferenza stampa: “Avevo troppa fretta di concludere, forse questo mi ha penalizzato. Volevo farla correre e verso la fine ho mollato qualcosa. Al primo set, sentivo le corde morbide della racchetta e dopo averla cambiata, ho recuperato nel secondo set. Da questa partita ho capito che posso giocarmela alla pari con le più forti. Perché ha vinto? Per la sua esperienza”.

 

“Ho espresso un buon tennis – ha detto la tennista italiana – un peccato non aver vinto. Devo migliorare ancora, soprattutto nel conquistare i punti sotto rete. Se si fosse giocata sul cemento? Avrei vinto io”.

 

Dopo 2 ore e 40 minuti termina la gara tra la Zakopalova e la Knapp. La ceca batte l’italiana per 6-3, 4-6, 6-4. Il doppio fallo della Knapp al terzo set, è il punto esclamativo alla sua esperienza nella 26esima edizione degli Internazionali femminili di Palermo.

 

Non ci sono più italiane nel doppio, infatti, la coppia Knapp-Pennetta è stata sconfitta dalla francese Garcia e l’ucraina Zanevska per 7-6, 7-6.

 

Questi, i risultati finali maturati fin qui:

 

Dominguez Lino (Esp) – b. Burnett (Ita) 7-5, 4-6, 6-3

Cabeza Candela (Esp) – b. Mladenovic (Fra) 6-3, 2-6, 7-6

Zakopalova (Cze) – b. Knapp (Ita) 6-3, 4-6, 6-4

Vinci (Ita) – b. Hercog (Pol) 6-2, 7-6

Doppio

 

Voracova (Cze) e Zahlavova Strycova (Cze) – b. Birnerova (Cze) e Buryachok (Ukr) 6-0, 6-2

Karolina Pliscova (Cze) e Kristyna Pliscova (Cze) – b.Duque Marino (Col) e Pereira (Bra) 3-6, 7-6, 1-0

Garcia (Fra) e Zanevska (Ukr) – b. Knapp (Ita) e Pennetta (Ita) 7-6, 7-6

  

Questo il programma di venerdì:

 

Campo centrale 

Ore 16.00: Voracova (Cze) – Cabeza Candela (Esp) Ore 18.30: Dominguez Lino (Esp) – Vinci (Ita) Ore 20.30: Errani (Ita) – Soler Espinosa (Esp) A seguire: Mladenovic (Fra) e Piter (Pol) – Knapp (Ita) e Pennetta (Ita) o Garcia (Fra) e Zanevska (Ukr)

 

Campo 2

Ore 18.00: Zakopalova (Cze) – Pfizenmaier (Ger) A seguire: Voracova (Cze) e Zahlavova (Cze) –  Karolina Pliscova (Cze) Kristyna Pliscova (Cze)

  

(foto di Alessandro Bruno)