Aggiornato alle: 08:10

Enna, fatture false per oltre 5 milioni: 9 denunciati

di Redazione

» News dalle province » Enna, fatture false per oltre 5 milioni: 9 denunciati

Enna, fatture false per oltre 5 milioni: 9 denunciati

| lunedì 15 Luglio 2013 - 09:40

Guardia di finanza, Enna, fatture false, polizia tributaria, reati fiscali

ENNA, 15 LUGLIO 2013 – La guardia di finanza ha scoperto un giro di fatture false per oltre 5 milioni di euro a Enna. Nove le persone denunciate.

 

Il bilancio di due complesse attività di polizia tributaria condotte dalla guardia di finanza di Enna vede 9 persone denunciate per reati fiscali, oltre 5.5 milioni di euro di base imponibile recuperata a tassazione ai fini delle imposte dirette e circa 1.2 milioni di euro di Iva sottratta al fisco.

 

Al centro dei controlli sono finite due società di capitali, operanti nel settore dei servizi, aventi domicilio fiscale nel capoluogo ennese. Le verifiche eseguite hanno consentito di individuare una maxi frode fiscale. Scoperto un giro di false fatturazioni che avrebbe permesso alle due società di abbattere i ricavi di esercizio attraverso l’utilizzo di costi fittizi, ed, allo stesso tempo, di beneficiare di rilevanti crediti Iva inesistenti. Le fiamme gialle hanno accertato, attraverso controlli incrociati, che la gran parte delle fatture false veniva emessa da soggetti economici “compiacenti”, alcuni dei quali sono risultati essere delle mere “cartiere”, vale a dire soggetti esistenti solo sotto il profilo formale.

 

In altri casi è stato scoperto, invece, che venivano creati documenti falsi ex novo, utilizzando i dati identificativi di soggetti “inconsapevoli”, del tutto estranei alla frode, o addirittura “inesistenti”, utilizzando dati di pura fantasia.

 

L’attività di polizia tributaria ha consentito di individuare anche un cospicuo elenco di ditte, ben quattordici, che avrebbero avuto il ruolo di “fornitori” delle società al centro dei controlli. Queste sono risultate evasori totali, contribuenti cioè completamente sconosciuti al fisco, che sono stati segnalati per l’avvio di controlli fiscali volti alla ricostruzione dell’effettivo reddito percepito e del reale giro d’affari.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it