Aggiornato alle: 20:35

Kyenge a Maroni: “Fermi i militanti razzisti”

di Redazione

» Dal mondo » Kyenge a Maroni: “Fermi i militanti razzisti”

Kyenge a Maroni: “Fermi i militanti razzisti”

| martedì 30 Luglio 2013 - 14:49

kyenge-cecile

ROMA, 30 LUGLIO 2013 – “Questi episodi da parte della Lega li considero ormai intollerabili: persone che hanno idee diverse si devono confrontare su queste idee e non con sceneggiate come quella di ieri al Consiglio comunale di Cantu'” con queste parole il ministro dell’integrazione, Cecile Kyenge ha aperto la presentazione del Piano nazionale contro il razzismo.

 

“Con questo spirito ho accettato di confrontarmi con il Governatore Zaia – aggiunge il ministro – il prossimo 3 agosto a Milano Marittima, ma ritengo di poter rispettare questo impegno solo se Maroni farà appello ai suoi militanti perchè cessino gli attacchi. Se questo non avverrà, mi ritroverò costretta a declinare l’invito alla Festa della Lega”.

 

Il piano nazionale d’azione contro il razzismo prevede di dare una risposta “dinamica” al fenomeno razzista e xenofobo in Italia. La presentazione è del ministro Kyenge che spiega il piano come un percorso triennale contro il razzismo, l’intolleranza e la xenofobia ” Ci siamo avvalsi della collaborazione dell’Unar, l’Ufficio nazionale anti discriminazioni razziali . E’ l’inizio di un percorso che si aprirà con il dialogo con la società civile, per passare poi ai sindacati e agli enti locali”.

 

“L’odio razziale – ha aggiunto – e l’istigazione al razzismo sul web sarà uno dei punti principali, si rileva infatti negli ultimi anni un incremento di questo fenomeno. Il piano che sta per essere varato si svolgerà secondo due canali, la normativa e quindi la possibilità di rafforzare gli strumenti legislativi a livello nazionale e internazionale; il secondo canale riguarda la comunicazione, con workshop che partiranno già oggi pomeriggio. Per la prima volta elaboreremo un piano che sarà riconosciuto anche a livello istituzionale”.

 

Per il ministro Kyenge è necessario valorizzare le diversità, il piano non riguarda solo gli stranieri, ma si rivolge anche alle comunità rom, sinti e camminanti. Al centro del piano ci saranno, spiega sempre Cecile Kyenge, il lavoro, la casa, i media, lo sport e la sicurezza. “Il piano non riguarderà solo i cittadini stranieri – spiega Kyenge – ma anche i cittadini italiani di origine straniera, tra i quali le seconde e le terze generazioni, con un focus specifico sulle seconde generazioni che hanno acquisito la cittadinanza italiana dopo i 18 anni”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it