Aggiornato alle: 00:56

Maltempo anche Catania e Siracusa. Fulmine su una casa di Pedara. Tromba d’aria a Favara

di Redazione

» Cronaca » Maltempo anche Catania e Siracusa. Fulmine su una casa di Pedara. Tromba d’aria a Favara

Maltempo anche Catania e Siracusa. Fulmine su una casa di Pedara. Tromba d’aria a Favara

| mercoledì 21 Agosto 2013 - 10:48

acquazzone, nubifragio, Catania, Siracusa, Fontanarossa, aerei, dirottati, Palermo, Vigili del Fuoco, fulmine, casa

CATANIA, 21 AGOSTO 2013 – Un forte nubifragio si è abbattuto stamattina su Catania e su Siracusa, a poche ore dalla tempesta magnetica che ha colpito Palermo, con un fulmine che ha provocato un incendio su monte Pellegrino

 

Intorno alle otto un violento acquazzone ha provocato allagamenti all’interno di alcune abitazioni in varie zone di Catania. In una decina di casi è stato necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco. Non si segnalano danni alle persone. Tombini dell’acqua divelti in tutta la città.

 

Per le cattive condizioni meteo due aerei diretti all’aeroporto Fontanarossa sono stati dirottati a Palermo. Si tratta dei voli Airone Pisa-Catania delle 8.35 e Alitalia Fiumicino-Catania delle 8.55. I passeggeri rientreranno a Catania in pullman. Passata l’allerta meteo i due aerei sono rientrati a Catania alle 9.56 e alle 10.54

 

Un fulmine ha colpito una casa a Pedara, in provincia di Catania, per fortuna al momento disabitata, danneggiando l’impianto elettrico e provocando danni strutturali all’abitazione. L’appartamento si trova al civico 23 di Via Alcide De Gasperi. Il fulmine ha colpito l’antenna intorno alle 10.30. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco.

 

Un nubifragio, accompagnato da grandine, si è abbattuto anche a Siracusa, dove sono stati diversi i veicoli in avaria o bloccati a margine della carreggiata. La Polizia Municipale ha invitato i cittadini a ”restare a casa e a lasciare le proprie abitazioni soltanto se strettamente necessario” e gli automobilisti ad usare prudenza. Sopralluoghi degli agenti hanno evidenziato, in special modo nella zona bassa della città, la presenza di una circa 30 centimetri d’acqua, con i marciapiedi sommersi e pericolosi per la circolazione. Allagamenti si sono verificati anche nella zona di Piazzale Medaglia d’Oro Carmelo Ganci.

 

Allagata anche la cripta del Santuario della Madonna delle Lacrime. Lo rende noto il rettore della Basilica santuario, don Luca Saraceno, che ringrazia “tutti i volontari che ci stanno aiutando in queste ore per riqualificare questo luogo che sarà al centro del sessantesimo anniversario della Lacrimazione di Maria al via sabato prossimo”.


Acqua alta oltre un metro nel luogo che ha ospitato, prima della costruzione del Santuario, il quadretto in gesso del Cuore Immacolato di Maria dal quale nel 1953 piansero lacrime umane. Il nubifragio, secondo quanto rende noto il sacerdote, ha allagato la cripta nonostante i sistemi che sono stati realizzati proprio per evitare situazioni come questa. Troppo forte la violenza dell’acqua come non succedeva da 14 anni.

 

Sedie e banchi galleggiavano. Danneggiate le due sagrestie, che erano state appena rifatte, così come la cappella del Santissimo, la cappella delle Confessioni e la cappella di Padre Pio. Tutti lavori che erano stati eseguiti in vista del sessantesimo anniversario della Lacrimazione. L’acqua ha anche coperto per metà la teca che era stata installata proprio nella giornata ieri, che ospiterà il Reliquiario della Madonnina. 

 

Il maltempo non ha risparmiato neanche la provincia di Agrigento. Una tromba d’aria si è formata tra Favara e Palma di Montechiaro. In città strade allagate sia in centro che in periferia. Violenta grandinata fra Cattolica Eraclea e Montallegro.

 

Strade e negozi allagati anche a Messina e provincia. Ieri vicino a Capo d’Orlando, a causa del maltempo, c’è stato un incidente stradale sulla statale 113 in prossimità del viadotto Milo. Il bilancio è di due feriti non gravi.

 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it