Aggiornato alle: 23:06

Ars, la prima Commissione boccia le nomine Irsap ma l’astensione di Forzese vanifica il voto. Ardizzone: “Crocetta faccia un passo indietro”

di Redazione

» Politica » Ars, la prima Commissione boccia le nomine Irsap ma l’astensione di Forzese vanifica il voto. Ardizzone: “Crocetta faccia un passo indietro”

Ars, la prima Commissione boccia le nomine Irsap ma l’astensione di Forzese vanifica il voto. Ardizzone: “Crocetta faccia un passo indietro”

| lunedì 26 Agosto 2013 - 12:01

palazzo dei normanni interno

PALERMO, 26 AGOSTO 2013 – La commissione Affari istituzionali dell’Ars ha bocciato con nove voti le nomine nel Consiglio di amministrazione dell’Irsap, ma le persone designate dal governatore Rosario Crocetta, grazie all’astensione del presidente della commissione, Marco Forzese, potranno comunque insediarsi.

 

Le nomine, infatti, potevano essere bloccate definitivamente soltanto con dieci voti. “Mi sono astenuto – dice Forzese – perchè la commissione non poteva che prendere atto delle nomine, soprattutto visto che il presidente dell’Ars, Giovanni Ardizzone, con un comportamento poco corretto, ha disatteso un ordine del giorno dell’Aula che tendeva a sospendere le nomine dell’Irsap e ha rimandato gli atti alla mia Commissione”.

 

Il presidente Crocetta ha potuto contare soprattuto sull’assenza di tutti i componenti dell’Udc. “Sul piano politico – conclude Forzese – va preso atto, nell’ambito della maggioranza, dell’assenza perlomeno ingiustificabile dei componenti dell’Udc e del voto contrario di tutti i componenti del Pd presenti”.

 

“Oggi – dicono i parlamentari 5 Stelle che fanno parte della commissione, Francesco Cappello, Salvatore Siragusa e Sergio Tancredi – si è avuta l’ennesima dimostrazione della ferma volontà da parte del governo e di pezzi della sua, alquanto volubile, maggioranza di scavalcare il Parlamento, che con ben precisi atti di indirizzo, approvati all’unanimità dall’aula e con uno schiacciante voto contrario espresso in commissione aveva chiaramente espresso l’idea che fosse opportuno soprassedere alle nomine del Cda dell’Irsap. Ci auguriamo che il buon senso prevalga nelle scelte di Crocetta e che alla luce di quanto successo oggi decida di tornare sui propri passi”.

 

Difende ancora strenuamente la nomina di Cicero all’Irsap il presidente della Regione, Rosario Crocetta. “Cicero – ha affermato il governatore – ormai è un simbolo di quell’azione positiva e legalitaria che si deve svolgere all’interno dell’economia della Regione. Ha fatto il commissario, ha già fatto il capo di gabinetto, è chiaro che in ogni caso questo signore ha maturato i titoli per rimanere dov’è”.

 

Ma il presidente dell’Ars, Giovanni Ardizzone, ha frenato gli entusiasmi di Crocetta e ha chiesto al governatore di fare un passo indietro: “Chiedo al presidente della Regione, Rosario Crocetta, un supplemento di riflessione che lo porti a sospendere le nomine dei componenti del cda dell’Irsap”.

 

“Sono consapevole – aggiunge – del fatto che il presidente Crocetta non ha obblighi giuridici in tal senso, ma mi rivolgo a lui affinchè tenga debitamente in conto il voto del Parlamento siciliano che nelle scorse settimane si era espresso approvando un ordine del giorno dal chiaro indirizzo”.

 

 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it