Aggiornato alle: 07:20

Musumeci apre al dialogo con Fratelli d’Italia| “Compiuti i primi passi”

di Alessia Bellomo

» Politica » Musumeci apre al dialogo con Fratelli d’Italia| “Compiuti i primi passi”

Musumeci apre al dialogo con Fratelli d’Italia| “Compiuti i primi passi”

| lunedì 21 Ottobre 2013 - 16:03
Musumeci apre al dialogo con Fratelli d’Italia| “Compiuti i primi passi”

 Un’unione tra La Destra e Fratelli d’Italia? Possibile, parola di Nello Musumeci. Secondo il presidente della commissione Antimafia regionale ci “sono difficoltà” tra i due partiti ma “un dialogo è possibile”. Musumeci ha “accettato da Storace il compito di tentare un ragionamento comune con Giorgia Meloni”. Tuttavia affinché questo avvenga occorre “evitare che si parli troppo” rimanendo “in silenzio, almeno in pubblico fino al prossimo 9 novembre”.

“Non posso nascondere le difficoltà di dialogo tra il movimento Fratelli d’Italia da una parte e La Destra dall’altra – sottolinea Musumeci – diffidenze, paure, pregiudizi, frutto di antiche ruggini e recenti incomprensioni. Io voglio credere che sia possibile avviare un dialogo. Per questo ho accettato da Storace, che con tale suo gesto ha voluto rimuovere l’alibi che possa egli essere l’ostacolo a una ricomposizione, il compito di tentare un ragionamento comune con Giorgia Meloni”.

“I primi passi tardivi, e non per colpa mia – rivela Musumeci – sono stati appena compiuti. Ma ogni mio tentativo diventa sempre più difficile o, peggio, inutile, se da una parte si continuano a privilegiare immotivate chiusure ed eloquenti silenzi e dall’altra parte si continua a parlare troppo e, qualche volta, con toni che possono apparire offensivi”.

L’esponente de La Destra lancia “quindi un appello alle diverse parti in campo”. “Riusciamo tutti a restare in silenzio almeno in pubblico fino al 9 novembre? Riusciamo, ognuno nel proprio ambito – si chiede – a lavorare almeno in privato per tentare di rimuovere gli ostacoli e di costruire un percorso comune? L’impresa può anche fallire – conclude Musumeci – ma a quel punto la nostra gente dovrà sapere da che parte stanno le responsabilità”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it