Aggiornato alle: 00:35

Ecco perché Bernava attacca la Monterosso sulla formazione professionale

di Redazione

» News » Ecco perché Bernava attacca la Monterosso sulla formazione professionale

Ecco perché Bernava attacca la Monterosso sulla formazione professionale

| giovedì 07 Novembre 2013 - 09:13
Ecco perché Bernava attacca la Monterosso sulla formazione professionale

E’ indagata dalle Corte dei Conti per i soldi extra budget riconosciuti ad alcuni enti di formazione e ha ben pensato di cercare una soluzione “alternativa”. Lei è Patrizia Monterosso, ex capo dipartimento della Formazione professionale: ha scritto ai dirigenti della formazione, come privata, per chiedere di accelerare il recupero delle somme in vista anche della sentenza della Corte dei Conti prevista per il 18 dicembre e che vede per danno erariale sul banco degli imputati la stessa Monterosso.

L’ex dirigente della formazione professionale, oggi ancora ai vertici dell’amministrazione, è chiamata a rispondere di un danno pari a 250 mila euro, assieme agli ex assessori al lavoro Santi Formica, Carmelo Incardona e Luigi Gentile oltre all’ex capo dipartimento Alessandro Russo.

La vicenda è quella del cosiddetto extra budget agli enti di formazione. Secondo la procura della Corte dei conti, l’autorizzazione a sforare il budget concessa ad alcuni enti – circa 71 – ha prodotto un danno erariale consistenti. Lei intanto “minaccia” gli altri dirigenti di fare causa contro loro e la Regione se non recupereranno al più presto i soldi, trattenendoli da quelli che saranno corrisposti agli enti con l’Avviso 20 – corrisposti quindi dall’Unione Europea – e lo fa da privata: un’anomalia che non è passata inosservata agli occhi dei sindacati, ma che è protetta dal silenzio della politica.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it