Continua il rilancio di un’insegna storica di Grande Migliore, Bianco e Bruno, che venerdì riaprirà i battenti in via Generale Di Maria a Palermo. Lo store riapre grazie all’impegno della Gieco, società della famiglia di imprenditori Bellavia, che ha rilevato il marchio. Si completa così la riapertura dell’intero polo Notarbartolo, che consentirà il riassorbimento di altri 9 lavoratori ex Migliore: sette di questi saranno impiegati al punto vendita “Bianco e Bruno” (ex Arredo Bagno), mentre altri due saranno riassorbiti tra il punto vendita “Arredo cucine” e l’ex area incasso che diventerà uno show room per l’area notte.

Prosegue l’avanzamento del piano industriale promosso dai Bellavia, approvato dal ministero dello Sviluppo economico e concordato, nel giugno 2012, con i sindacati. Sono complessivamente 80 i dipendenti ex Migliore che sono tornati al lavoro con la nuova gestione della Gieco, di cui 58 nel polo di Trapani e 23 all’ex Market in via Generale Di Maria, riaperto un anno fa.

Si punta ai primi mesi del prossimo anno, invece, per la riapertura del punto vendita Grande Migliore in viale Regione siciliana che restituirà lavoro ad altre 61 persone, di cui 4 amministrativi. L’ultima tappa del piano industriale presentato dalla società’ che prevederà, al suo completamento, il riassorbimento in totale di 150 lavoratori. La famiglia Bellavia si è inoltre impegnata con i sindacati, nel caso in cui dovesse rendersi necessaria l’assunzione di ulteriore personale, ad attingere lavoratori dal bacino dei cassa integrati Migliore.

L’avvocato della Gieco, Alessandro Ammirata ha fatto sapere che la società sta rispettando tutti gli impegni presi in fase di definizione del piano industriale. Questo ulteriore traguardo, ha detto, “ci inorgoglisce e ci dà un’ulteriore spinta per proseguire un cammino spesso non facile. Speriamo che grazie agli sforzi comuni questo marchio torni all’antica gloria di un tempo”.