Matteo Renzi è il vincitore della sfida televisiva tra i candidati alla segreteria del Partito democratico. Il dato emerge da un sondaggio condotto dall’Istituto Demopolis tra gli elettori di centrosinistra che hanno seguito il dibattito televisivo.

Tra il sindaco di Firenze, Civati e Cuperlo, quest’ultimo sembra quello uscito peggio dal confronto televisivo. Il 49 per cento degli intervistati preferisce Renzi, Civati si ferma al 35 mentre Cuperlo annaspa con il 16 per cento delle preferenze.

Tra i più giovani prevale invece Civati con il 46 per cento. Il “Barometro politico” dell’istituto diretto da Pietro Vento ha misurato anche la posizione ritenuta più efficace in tema di rinnovamento della politica: a convincere maggiormente i telespettatori è, con il 57%, Matteo Renzi; mentre tre intervistati su dieci condividono maggiormente la proposta di Civati.

In vista delle primarie dell’8 dicembre, Demopolis ha chiesto infine chi sia il candidato più adatto al ruolo di segretario del Pd. La risposta è netta: per il 62% è Matteo Renzi. Decisamente più distanti Gianni Cuperlo con il 20% e Pippo Civati con il 18%.

“Prescindendo dalle preferenze espresse da chi ha seguito i tre candidati in tv – afferma Vento – la forza effettiva di Renzi, Cuperlo e Civati si misurerà nella sfida delle primarie aperte dell’8 dicembre, su cui pesa ancora oggi, significativamente, l’incognita della partecipazione”. L’indagine è stata condotta il 30 novembre, con metodologia cawi, su un campione rappresentativo degli elettori del centrosinistra che hanno seguito il confronto su Sky TG24.