Sicilia, Ars, bilancio Regione Sicilia, corre dei conti bilancio regione, parere pg corte dei conti regioni, pg corte dei conti chiede di bocciare rendiconto Regione Sicilia

Il ddl a sostegno alle testate giornalistiche di informazione, varato con 35 voti a favore e 24 contrari dall’Ars prevede misure di sostegno alle testate giornalistiche di informazione che operano in Sicilia e che fatturano almeno il 60% nell’isola: i contributi sono destinati alla carta stampata, emittenza televisiva, emittenza radiofonica, testate on-line, agenzie di stampa e stampa periodica e che rispondano ad alcuni requisiti – tecnici, e relativi alla composizione della redazione – previsti dalla norma.

Le somme a disposizione ammontano a 15 milioni di euro per investimenti, si tratta di fondi comunitari della programmazione 2014/2020. Per la parte relativa alla comunicazione istituzionale vi sono 300 mila euro, per contributi in conto interesse e consolidamento passività onerose ci sono complessivamente 500 mila euro. Le misure vanno, dunque, dai contributi per innovazione tecnologica ad iniziative per la formazione, dal sostegno alla riqualificazione e all’aggiornamento del personale agli incentivi fiscali anche attraverso il credito di imposta per investimenti, da interventi di comunicazione istituzionale ai contributi per abbattimento interessi, ai contributi in conto interesse per il consolidamento delle passività.

“È una buona legge, che può essere migliorata nella sua concreta applicazione che passerà dai decreti attuativi dell’assessorato alle Attività Produttive”, ha detto in aula Lino Leanza (parlamentare del gruppo ‘Articolo 4’), uno dei principali sostenitori del disegno di legge. “Queste misure incoraggiano innovazione tecnologica e investimenti – ha aggiunto – che si tradurranno in occupazione e sviluppo”.