Il clima politico si accende nel Pd siciliano in vista delle primarie dell’8 dicembre che decreteranno il nuovo segretario nazionale. Il deputato Pd Davide Faraone (renziano) va all’attacco di Valdimiro Crisafulli (area Cuperlo): “Il lupo perde il pelo ma non il vizio. A Enna Crisafulli piazza il seggio per le primarie nella sua segreteria”, scrive sul suo profilo Facebook. “Un po’ come far votare a casa sua – continua il deputato – e a casa sua fa entrare chi dice lui”. “Normalmente le primarie venivano fatte in una palestra pubblica – aggiunge Faraone – adesso evidentemente ha paura”.

Crisafulli replica a Si24: “Le primarie si fanno al circolo di Enna Bassa da due anni. Lì si sono svolte anche le consultazioni quando si confrontarono Bersani e Renzi – afferma il leader dei democratici ennesi. – Se Faraone ha dei dubbi sulla nostra correttezza venga personalmente a controllare, lo ospiteremo anche fino a notte fonda”.

Inoltre Crisafulli aggiunge: “Vorrei far notare a Faraone che sono il segretario provinciale del circolo e quella è la sede naturale dove tenere le primarie, un luogo facilmente raggiungibile, esattamente come succede a Pietraperzia o a Barrafranca”. “Ripeto- conclude Crisafulli – se lo desidera venga di persona a presidiare il seggio e controlli gli elettori”.