Nigella Lawson, la cuoca britannica diventata star televisiva, è stata accusata dal suo ex (secondo) marito  il milionario e gallerista Charles Saatchi, di essere una cocainomane. Lei stessa ha ammesso di aver assunto occasionalmente droga: nel 2001, sei volte, quando il precedente marito John Diamond stava morendo di un cancro terminale, “perché gli dava sollievo”. La cannabis, invece, nel 2010 quando iniziò a sentirsi schiacciata dalle pressioni del secondo marito.

Ma “oggi”, ha aggiunto  al tribunale di Isleworth, a Londra, “non prendo più nulla e sono totalmente libera da qualsiasi dipendenza”. Nigella ha accusato Saatchi di voler distruggere la sua reputazione per salvare la propria. “Disse che non mi rimettevo con lui e ripulivo il suo nome, mi avrebbe distrutto”, ha raccontato la Lawson al processo contro le due assistenti italiane accusate di aver sottratto denaro dal conto del famoso pubblicitario, fondatore insieme al fratello dell’omonima agenzia pubblicitaria.

“Sono stata messo sotto processo, sono stata chiamata qui a rispondere, e sono felice di rispondere alle accuse e alla stampa mondiale, perché questo arriva dopo una lunga estate di bullismo e abusi”.

Le due donne, Francesca ed Elisabetta Grillo, sono accusate di aver dilapidato 815mila euro in spese personali con le carte di credito intestate a Saatchi. Le accuse di droga sono emerse proprio al processo contro le due italiane, in una mail di Saatchi.

Gli avvocati di lui sostengono che la cuoca fossa una consumatrice abituale di cocaina e avrebbe consentito le spese pazze delle sorelle Grillo per comprare il loro silenzio.

I due, Nigella e l’ex marito, erano finiti sotto i riflettori già lo scorso giugno, dopo una lite furibonda consumata in pubblico al ristorante Scott’s: nelle foto finite sui tabloid britannici, si vedeva il milionario, al culmine della lite nel ristorante di Mayfair, mettere le mani al collo della moglie. In tribunale Nigella ha fatto un desolante racconto della fine del suo matrimonio con il 70enne pubblicitario e del suo carattere: a Saatchi “non piaceva prendere parte alla vita familiare” e la sua indipendenza tendeva a “irritarlo”, ha aggiunto Nigella, che ha due figli nati da un precedente matrimonio. “Ha un forte temperamento e non credo che nessuno possa mettere in dubbio il suo temperamento”, ha concluso.