arriva l'iqd indice qualità della dieta per restare in forma non basta contare le calorie

In questo periodo pre-festivo in molti stanno tentando di perdere qualche chilo prima delle classiche abbuffate delle feste. Quando si parla di dieta, le indicazioni sono tante e diverse e ognuno tende a provare rimedi “fatti in casa” o letti su internet.

Ma, diete a parte, ecco sette cose che bisogna sapere se si vuole perdere chili di troppo.

1 – Non bisogna mangiare in fretta. Masticare con calma e mangiare senza premura è uno dei trucchi per evitare di ingrassare. Infatti chi tende a mangiare di corsa, non ha il tempo di avvertire il senso di sazietà. A dimostrarlo è stato uno studio condotto da Alexander Kokkinos dell’ospedale Laiko ad Atene, secondo cui gli ormoni che devono spegnere l’appetito alla fine di ogni pasto, comunicando al cervello che siamo sazi, non vengono prodotti in quantità sufficiente quando ingoiamo il cibo troppo di corsa. Quindi attenzione, perché si potrebbe continuare a mangiare solo perché il cervello, prima dello stomaco, non ha capito che siamo pieni.

2 – Bisogna dormire bene e regolarmente. Numerosi sono gli studi condotti per stabilire la relazione tra la mancanza di sonno e l’obesità, il diabete e le malattie cardiovascolari. Chi dorme poco o soffre di disturbi del sonno ha l’ormone grelina più basso del 30%: questo ormone è prodotto dallo stomaco per controllare la fame. Aiuta per mantenere la linea anche andare a dormire e svegliarsi sempre alla stessa ora.

3 – I latticini aiutano. Secondo uno studio pubblicato sulla rivista “Nutrition & Metabolism” il latte e i suoi derivati aiutano l’organismo a bruciare più grassi e a ingerire più calorie senza per questo mettere su chili di troppo. Da notare, però, che lo studio è stato finanziato da un soggetto direttamente interessato, il National Dairy Council.

4 – Scegliere la montagna. L’aria salubre e rarefatta dell’alta quota aiuta a bruciare i grassi. A sostenerlo è una ricerca condotta da un gruppo di ricercatori dell’Università Ludwig Maximillians di Monaco e pubblicato sulla rivista “Obesity”. Dopo aver vissuto un mese in montagna, i volontari che hanno partecipato alla ricerca hanno perso qualche chilo: l’ambiente li ha aiutati ad accelerare il metabolismo e a ridurre il senso si fame.

5 – Mangiare la sera non fa ingrassare. In molti sostengono che la sera è meglio mantenersi leggeri. Il problema non è cosa si mangia a cena ma cosa si è mangiato durante tutta la giornata e quante calorie si sono ingerite. Di certo la sera, la stanchezza potrebbe giocare un brutto scherzo e decidere di non seguire la dieta, preferendo alimenti più calorici, quasi consolatori. Insomma, l’importante è mantenere sempre il controllo delle calorie.

6 – Non bisogna saltare i pasti. Un errore comune è pensare che saltare un pasto posso far perdere qualche chilo. In realtà succede tutto il contrario: al pasto successivo si arriva con più fame e si mangia di più del solito. Inoltre non mangiare abbassa il metabolismo e fa bruciare meno calorie. È sempre consigliato fare cinque pasti al giorno: colazione, spuntino, pranzo, merenda e cena.

7 – Le calorie non sono tutte uguali. Ogni giorno la quantità media di calorie da ingerire è 1.400. Ma attenzione, non tutte le calorie sono uguali. Nel senso che le 100 calorie di una mela valgono di più di 100 calorie di una fetta di pane. Non si tratta di matematica ma del senso di sazietà che gli alimenti producono. Per non avere più fame occorre consumare cibi ricchi di fibre e acqua come la frutta e le verdure.