La bella prestazione targata Belotti, che ha messo ko il Novara è già storia. Domami il Palermo si troverà di fronte un agguerritissimo Lanciano che, fra le mura amiche di casa, è più che mai intenzionato a confermarsi come vera e pripria rivelazione di questo inizio di stagione.

Conosce bene i rischi della partita Giuseppe Iachini. L’allenatore dei rosanero, infatti, non si fida dell’avversario. “E’ una squadra organizzata – afferma il tecnico in confrenza stampa – attaccano bene la profondità e pure sui calci piazzati sono forti con Plasmati. Dobbiamo chiudere bene i varchi. Baroni sta facendo un bel lavoro. La nostra prestazione dipenderà anche dagli avversari, può cambiare qualcosa”.

Di sicuro Iachini sa cosa chiedere ai suoi: “Guardiamo gara dopo gara, crescendo e muovendoci meglio sul campo. Noi dovremo fare una bella partita sul piano dell’attenzione, dell’organizzazione di gioco e della concentrazione ma questo avviene in un periodo del campionato in cui serve una costante crescita per andare poi ad affrontare un girone di ritorno di un certo tipo”.

Iachini non avrà a disposizione Stevanovic che sabato scorso era riuscito a garantire una maggiore incisività sulla fascia: “Ha poggiato male un piede accusando un problemino di natura fisico-muscolare. Faremo degli accertamenti, non sarà sicuramente disponibile per questa partita e poi valuteremo strada facendo con lo staff medico. Mi dispiace perché stavo portando avanti con lui un certo tipo di discorso, c’è rammarico perchè stavo lavorando su questa situazione da un mese abbondante. Non c’è un altro giocatore i rosa con le sue caratteristiche. Stiamo valutando la carta Barreto, potrebbe essere già pronto. Parlerò col giocatore e con lo staff medico. Stiamo cercando anche di dosarlo un attimino per capire se può essere dei nostri”.