marcello rizzo,liberato marcello rizzo, rizzo liberato, rizzo rapito in nigeria

Marcello Rizzo, tecnico italiano di origine catanesi, è stato rapito mercoledì sera nel sud della Nigeria, nella regione del Delta del Niger. La notizia è stata riferita hanno riferito all’Agi fonti locali.

L’uomo sequestrato è un tecnico di origine catanese di 55 anni che era ‘project manager’ per la Gitto Costruzioni, società edile siciliana impegnata nella costruzione di un ponte sul Niger tra le città di Onistsha e Asaba. La prima ipotesi circolata era che si fosse trattato di un sequestro da parte del Mend, il gruppo di guerriglieri attivo nella regione del Delta del Niger, ma ora sembra che il tecnico sia nelle mani di una banda criminale del luogo che punterebbe a ottenere un riscatto. Contatti sarebbero già stati avviati e c’è la speranza di una rapida soluzione della vicenda.

Il sindaco del paese etneo, Michele Mangione, è in contatto con la Farnesina: “Ho già parlato con la famiglia Rizzo che mi ha dato conferma della triste notizia – ha detto il sindaco – e subito dopo ho parlato col ministero degli Esteri che ha invitato tutti a     tenere un basso profilo. Ho parlato con la moglie di Rizzo che, ovviamente, è molto scossa”.