impegni Stx Fincantieri, italia contro Francia Stx, nazionalizzazione Stx, Stx, Stx Fincantieri

Mattina di protesta ai Cantieri navali di Palermo. Gli operai sono riuniti in un’assemblea convocata da Fim, Fiom e Uilm che hanno anche indetto uno sciopero di 8 ore. Dopo l’assemblea i lavoratori si muoveranno in corteo diretti a palazzo D’Orleans, sede della presidenza della Regione.

Circa 270 addetti su 472 sono, già da due mesi, in cassa integrazione a zero ore, numeri, secondo i sindacati, destinati a salire il prossimo anno, perché il gruppo non avrebbe acquisito carichi di lavoro sufficienti a garantire la piena occupazione di tutti gli addetti, con ripercussioni anche per l’indotto.

I sindacati puntano il dito anche contro il governo regionale, perché non avrebbe dato il via libera alla sottoscrizione di un accordo di programma quadro per la costruzione di un bacino di carenaggio da 100 mila tonnellate, un progetto da 80 milioni di euro da realizzare con risorse regionali (50 milioni) e del gruppo Fincantieri (30 milioni).

La realizzazione del megabacino, secondo Fim, Fiom e Uilm, sarebbe un’occasione per rendere più competitivo il sito consentendo lo svolgimento delle attività di costruzione, trasformazione e riparazione navale.