Palermo, Sassuolo, Palermo-Sassuolo, pagelle 5a giornata serie a, pagelle, pagelle giocatori, pagelle giocatori palermo, pagelle giocatori sassuolo, pagelle giocatori Palermo-Sassuolo, pagelle quinta giornata serie a, Pagelle serie A, pagelle Palermo-Sassuolo, serie A, Palermo-Sassuolo pagelle, voti 5a giornata di Serie A, voti quinta giornata di Serie A, voti palermo, voti giocatori serie a, voti Serie A, voti sassuolo, voti Palermo-Sassuolo, Palermo-Sassuolo voti, sassuolo voti, sassuolo pagelle, palermo voti, palermo pagelle

Nonostante le continue urla nel finale è un Iachini tranquillo quello che si presenta ai microfoni di Sky. Il tecnico sa che il suo Palermo ha perso una grandissima occasione in casa di una diretta concorrente com’è ormai il Lanciano, ma riesce a trovare comunque qualche spunto positivo: “Sapevamo di venire su un campo difficile contro una squadra che si conosce a memoria – commenta -. Nel primo tempo siamo stati farraginosi e non siamo riusciti a fare le azioni che avevamo preparato. Nella ripresa siamo stati più veloci e non abbiamo rischiato praticamente nulla”.

“Siamo andati in vantaggio – continua Iachini – ma ci siamo abbassati troppo nella nostra trequarti. Peccato per l’episodio nel finale che ha fatto sfumare i tre punti. Probabilmente c’era un fallo di mano di Turchi. Nel secondo tempo, nonostante le problematiche, stavamo portando a casa una buona vittoria. Adesso guardiamo avanti, alla prossima sfida con il Cittadella”.

Iachini ha già ben chiari gli errori commessi: “Nel primo tempo abbiamo sbagliato diversi appoggi e passaggi facendo sì che loro giocassero in velocità e su ripartenze. Dovevamo fare meglio il possesso. Quando perdi palla e non sei preciso qualcosa puoi concedere all’avversario. Nel secondo tempo siamo stati squadra, attenti, concentrati, vivaci e non abbiamo rischiato nulla. Dovevamo essere bravi a mantenere il vantaggio evitando di abbassarci così tanto come abbiamo fatto”.