ddl impignorabilità prime case e immobili strumentali, vittorio gurrieri, dario cartabellotta, governo sicilia

La giunta regionale ha approvato il disegno di legge sulla impignorabilità delle abitazioni uniche e degli immobili strumentali all’esercizio delle imprese e sulla riforma del sistema di riscossione.

Una vittoria per le amministrazioni locali, fortemente voluta dall’assessore comunale di Vittoria (Ragusa) Piero Gurrieri: “La Regione siciliana ha accolto la nostra richiesta e per questo devo ringraziare il presidente Crocetta e l’assessore Cartabellotta che ha focalizzato l’attenzione su questo problema”.

Gurrieri è il coordinatore della Conferenza nazionale dei sindaci: “Quello del pignoramento delle case umiche e degli immobili strumentali all’impresa riguarda centinaia di amministrazioni locali. Tutto ciò lascia presupporre la possibilità che in Parlamento Nazionale si possa pensare a una legge sulla tematica”.

All’Ars, i comparti a schierarsi in favore di Gurrieri non sono stati solo quelli della maggioranza, ma anche il Movimento 5 stelle. Il ddl potrebbe dunque diventare una legge. Intanto Gurrieri evidenza la necessità di “predisporre entro la conclusione di quest’anno un decreto legge che permetta la sospensione per sei mesi dei procedimenti di esecuzione immobiliare in questione, in attesa della discussione parlamentare della proposta”.