arresti grumo nevano arresti Aversa, arresti rapina napoli, arresti rapina violenza sessuale napoli, napoli rapina, napoli violenza sessuale

I carabinieri di Santa Croce Camerina hanno arrestato un 29enne ritenuto responsabile di atti persecutori nei confronti della ex moglie. L’uomo avrebbe rivolto alla donna minacce, violenze e le avrebbe buttato addosso anche della candeggina. La donna si era presentata ai militari la prima volta a ottobre, denunciando di essere stata picchiata davanti al figlio di quattro anni.

Secondo quanto è emerso, il coniuge, spesso ubriaco, aveva picchiato anche il fratello della vittima, intervenuto in sua difesa. A metà novembre aveva visto la ex in piazza a Santa Croce con un’amica e un amico, un coetaneo. Prima aveva aggredito verbalmente e minacciato la moglie, spruzzandole della candeggina, senza significative conseguenze. Poi aveva colpito con un paletto di ferro l’amico, ritenuto un rivale. A seguire le minacce quotidiane tramite sms e social network. Il sostituto procuratore Monica Monego ha cosi’ chiesto e ottenuto gli arresti domiciliari.