La Formuna 1 cambia marcia. Ancora una volta dalla Federazione arriva una modifica sensibile al regolamento di gara. Obbiettivo, come sempre, tentare di ravvivare uno sport che rischia spesso di essere avaro di emozioni.

La novità più importante, che potremo riscontrare già nel 2014, è data dal punteggio dell’ultima gara del Mondiale: sarà raddoppiato. Secondo la trovata del F1 Strategy Group e dalla Formula One Commission, chi vincerà l’ultimo GP potrà portare a casa 50 punti. Un sistema che, adottato nelle passate edizioni, avrebbe regalato ben due mondiali alla Ferrari: quello del 2008, con Massa Campione e quello del 2012, con Alonso.

Occhi aperti, dunque, sull’ultima gara del prossimo campionato, il Gp di Abu Dhabi, che l’emiro-sponsor, ha espressamente voluto come gara conclusiva del Mondiale.

Cambiano anche le regole sui numeri. Il campione del mondo continuerà ad avere il numero uno stampato sulla carrozzeria. Gli altri piloti, invece, potranno scegliere una numerazione compresa tra 2 e 99, che manterranno durante il corso della loro carriera, un po’ come accade nel motociclismo. Tra le altre novità per il 2014, una sorta di ammonizione, una penalità breve (5”) per trasgressioni di lieve entità e la possibilità di effettuare tre giorni di test in Bahrein per testare le nuove gomme, con auto del 2013.