art club disco desenzano del garda, ragazza sta male in discoteca desenzano del garda, malore in discoteca desenzano, ambulanza discoteca desenzano, malore ragazza all'art club disco desenzano

Carabinieri della Tenenza di Mascalucia e del reparto Territoriale di Gela hanno arrestato i coniugi Alfia Angelica Sciacca, di 39 anni, e Raffaele Danilo Ciaramella, di 45, per una rapina e l’omicidio aggravato della madre della donna.

I due devono scontare un residuo pena di una condanna comminata dalla Corte d’assise d’appello di Catania. I fatti risalgono al 2009 quando i due pianificarono una rapina in danno della madre della donna, che viveva a Mascalucia, una 73enne incapace di deambulare a causa di un ictus, che fallì e degenerò in omicidio. I due coniugi, con alla spalle una situazione debitoria disastrosa avevano già costretto l’anziana donna a vendere un terreno e ripianare parte dei passivi.

Il 26 settembre del 2009 il genero e la figlia invitarono l’altra figlia, convivente con la madre inferma, a fare compere in un vicino ipermercato. L’uomo, con uno stratagemma, lasciò le due donne e fece irruzione, col viso travisato da motociclista, nella casa della suocera. Aggredì la donna nella camera da letto e nel tentativo di immobilizzarla l’uccise, rapinando 4.000 euro che la vittima custodiva in un armadio. Alfia Angelica Sciacca dovrà scontare la pena residua di 4 anni e 8 mesi e 11 giorni, nel carcere di Catania. Raffaele Danilo Ciaramella, già sottoposto agli arresti domiciliari, è stato condotto nell’istituto penitenziario di Gela, con fine pena previsto per il 27 gennaio 2021.