Francesco Bolzoni Palermo

Tanto lavoro e poche parole. Con questa ricetta Francesco Bolzoni è diventato con il passare delle settimane uno dei punti fermi di questo Palermo in corsa verso la serie A. Arrivato da Siena al termine di una stagione piena di alti e bassi si è rilanciato pienamente in maglia rosanero, seppur in una categoria inferiore.

Il centrocampista a Palermo ha trovato una nuova collocazione, più da mezzala che da centrale davanti alla difesa, ma non nega il suo apprezzamento per il ruolo che gli è stato ritagliato: “Ho sempre giocato davanti alla difesa ma anche da mezzala mi trovo bene, pur non avendo giocato molto in questo ruolo. La nuova posizione, tra l’altro, mi consente di rimanere sempre nel vivo del gioco”.

Proprio quest’ultimo è mancato a Lanciano e Bolzoni non lo nasconde: “Sapevamo che a Lanciano sarebbe stato difficile, per l’ambiente e la squadra che ci saremmo trovati di fronte. Loro sono partiti forte ma è pur vero che l’unica conclusione degna di nota è stata quella che ha portato al gol. Non hanno fatto molto più di noi e credo che il pareggio è il risultato più giusto”.

Sabato a Palermo arriverà il Cittadella: “Non sarà facile contro di loro e non dobbiamo sottovalutarli perché sanno di poter far bene. Allo stesso tempo noi sappiamo quanto sia importante questa partita per noi. Se dovessimo vincere automaticamente rivaluteremmo il pareggio di Lanciano”.

Bolzoni si è soffermato anche sul periodo iniziale non proprio positivo vissuto dalla squadra: “Secondo me dovevamo solo metterci a posto a livello di squadra. Adesso abbiamo trovato la quadratura giusta e pian piano verrà fuori tutto ciò che questa squadra è capace di dare”.