Archiviate le larghe intese, Forza Italia prova a mettere i bastoni tra le ruote al governo Letta votando in commissione Bilancio alla Camera un emendamento del Movimento 5 Stelle alla legge di stabilità. “Abbiamo votato quell’emendamento perché non si poteva fare altrimenti e siamo molto arrabbiati con il governo e la maggioranza per non averlo appoggiato”, ha detto il parlamentare berlusconiano Rocco Palese. “Non c’è nessun asse”, ha aggiunto.

Il testo non è comunque passato. “L’emendamento – ha spiegato Palese – assegna 40 milioni di euro al finanziamento dello screening di prevenzione delle malattie tumorali a cui vanno incontro le popolazioni che insistono su territori fortemente inquinati come Taranto o la terra dei fuochi, io sono anche un medico, non avrei mai potuto oppormi a una misura del genere”. “La proposta scaturisce infatti – continua l’esponente di Forza Italia – dal ‘Progetto Sentieri’, un’indagine epidemiologica condotta per di più dal ministero della Salute con l’appoggio dell’Istituto superiore di sanità”.