bar san domenico, Body club, dia sequestro mafia, droga palermo, Francesco Paolo Maniscalco, Mafia palermo, Palermo, Salvatore Maniscalco, sequestro bar san domenico, sequestro Body club, sequestro Francesco Paolo Maniscalco, sequestro palermo, sequestro palestra palermo, sequestro Salvatore Maniscalco

Nel quadro delle complessive attività, la guardia di finanza sta procedendo, congiuntamente ai carabinieri e alla polizia, al sequestro preventivo di complessi aziendali riconducibili al latitante intestati a prestanome, costituiti da società operanti nel settore dell’edilizia, per un valore complessivo di circa 5 milioni di euro.

Un nuovo colpo alla mafia è stato messo a segno da polizia, carabinieri, finanzieri e dalla Dia: l’imponente operazione nel cuore del territorio di Matteo Messina Denaro ha portato all’arresto di trenta persone, tra cui cinque familiari del boss. Una di queste è la sorella.

Le ordinanze di custodia cautelare, emesse dal Gip su richiesta della Procura distrettuale antimafia di Palermo, riguardano in particolare le famiglie mafiose di Castelvetrano e Campobello di Mazara. Dopo il sequestro di 50 milioni di beni alla famiglia Niceta, in contatto con il latitante, adesso il cerchio inizia a stringersi.

Le forze di polizia sono ancora impegnate nell’operazione disposta dalla Procura Distrettuale Antimafia di Palermo nei confronti dei vertici operativi del mandamento di Castelvetrano.