usa Sparatoria scuola Colorado due studenti feriti

Gli Stati Uniti rivivono il dramma di Newtown proprio alla vigilia dell’anniversario della strage dell’anno scorso in Connecticut. In un liceo del Colorado un giovane ha cominciato a far fuoco all’interno della Arapahoe High School di Centennial, sobborgo di Denver. L’attentatore ha ferito due studenti, di cui uno in modo grave, e subito dopo ha rivolto l’arma contro sé stesso suicidandosi.

Secondo quanto riferito dallo sceriffo locale, Grayson Robinson, l’attentatore sarebbe uno studente che aveva puntato un insegnante in particolare. Quest’ultimo, però, intuito il pericolo che stava correndo, è subito fuggito. Le forze dell’ordine hanno già il nome del ragazzo e stanno interrogando i suoi familiari.

L’adolescente ferito gravemente, invece, è stato trasportato immediatamente in ospedale e si trova già sotto i ferri. Il secondo ferito è stato trovato dopo una ricognizione dell’istituto e non è ancora chiaro se la sua ferita derivi da un colpo d’arma da fuoco.

Tutta la zona è stata isolata dalla polizia che avrebbe individuato un altro sospetto, fuggito prima che arrivassero i soccorsi. Il tutto è avvenuto intorno alle 12:30 ora locale. Due bottiglie molotov sono state trovate dagli agenti nella scuola di Centennial.

La scuola, che conta 2200 studenti per 70 classi, è stata evacuata rapidamente e gli studenti sono stati riconsegnati alle rispettive famiglie. L’istituto si trova nello stesso distretto e a pochi chilometri da Columbine dove, il 20 aprile 1999, 15 persone morirono sotto i colpi di arma da fuoco esplosi da due studenti e a pochi chilometri da Aurora dove il 20 luglio 2012 un giovane uccise 12 persone in un cinema alla prima del film “Il cavaliere oscuro – Il ritorno”.