omicidio forcella morto castellano

Spari tra la folla a Forcella, quartiere storico della città di Napoli. Un uomo, Massimo Castellano, 43 anni, pregiudicato, è stato ucciso in via Giudecca vecchia, raggiunto da diversi colpi d’arma da fuoco, mentre passeggiava con alcuni familiari in una strada molto trafficata.

L’omicidio, secondo gli inquirenti, ha tutte le caratteristiche dell’esecuzione: gli asssassini infatti avrebbero mirato da una distanza ravvicinata alla testa della vittima. Sul posto, comunque, la polizia non avrebbe rinvenuto bossoli. I killer avrebbero sparato, quindi, con una pistola a tamburo.Gli inquirenti stanno indagando per ricostruire l’esatta dinamica dell’agguato.

Secondo la Squadra mobile di Napoli, Massimo Castellano, fratello del boss Antonio, sarebbe la prima vittima di una nuova guerra tra il cartello criminale dei Giuliano-Sibillo-Brunetti e i Mazzarella. Si tratterebbe di uno scontro sanguinario scoppiato tra le ultime generazioni delle storiche cosche di Forcella, per la gestione delle attività illecite in questa popolosa zona del centro storico.