genova morto operai fincantieri riva trigoso colpito gancio

Tragico incidente sul lavoro a Genova. Un uomo, Maurizio Canovari, primo ufficiale di 48 anni, dipendente della società di rimorchiatori ‘Oro Mare’, è morto durante i lavori di preparazione della cerimonia di consegna di una nave da parte dello stabilimento Fincantieri di Riva Trigoso alla Marina militare algerina.

La vittima si trovava a bordo di un rimorchiatore quando, per via della rottura di una cima, un gancio è partito e lo ha colpito in pieno petto, facendolo cadere a mare. Successivamente, secondo le prime ricostruzioni, l’uomo sarebbe stato travolto dall’elica del rimorchiatore. Il sostituto procuratore Giovanni Arena ha aperto un fascicolo ipotizzando il reato di omicidio colposo e ha disposto l’autopsia sul corpo di Canovari e il sequestro della chiatta, del rimorchiatore e delle cime.

“Questo grave lutto colpisce profondamente tutta la famiglia di Fincantieri. La società ha ritenuto per rispetto della vittima e dei suoi familiari di annullare la cerimonia prevista per questa mattina e ha annunciato che sarà vicina in ogni maniera alla famiglia”. È quanto riportato in una nota diffusa da Fincantieri. Alle 10,30 era prevista la cerimonia di varo della nave Kalaat Beni-Abbes realizzata da Fincantieri alla presenza dell’amministratore delegato Giuseppe Bono e del capo di Stato Maggiore della marina Giuseppe De Giorgi.