Catania, catania eliminato dalla coppa italia, Catania fuori dalla coppa italia, Catania-Cesena, Catania-Cesena 1-4, Catania-Cesena Coppa Italia, Catania-Cesena terzo turno Coppa Italia, Cesena, cesena passa al quarto turno, cesena si qualifica al quarto turno, Coppa Italia, Drago Cesena, Giuseppe Pancaro, Massimo Drago, Pancaro Catania, risultato Catania-Cesena, risultato Catania-Cesena Coppa Italia, risultato Catania-Cesena terzo turno Coppa Italia Massimino, terzo turno, terzo turno Coppa Italia, terzo turno eliminatorio

Il Catania non va oltre lo 0-0 contro il Verona. La squadra di De Canio ha espresso la migliore prestazione di questa stagione e forse avrebbe meritato qualcosa di più del pareggio. Dominio indiscusso nel primo tempo e tanta corsa nel secondo. Tra il Catania e la vittoria, c’è solo Rafael, decisamente il migliore in campo.

È il diciottesimo pareggio della storia tra Catania e Verona. Nei quarantanove precedenti, il Catania ha vinto solo undici volte, mentre il Verona si è imposto ben ventuno volte. Nelle tre gare disputate in Serie A, il Verona ha sempre vinto: oltre la gara di questa sera, anche due 0-1 per gli scaligeri.

Il Catania parte molto forte: al 2’ il primo tiro della gara con Izco che impegna Rafael con l’esterno destro; i siciliani conquistano subito tre calci d’angolo nei primi tre minuti di gara costringendo il Verona nella sua area di rigore.

Al 18’ Barrientos serve un pallone d’oro a Leto che a tu per tu con Rafael si fa parare un rigore in movimento, palla che arriva a Peruzzi che non trova la porta pur essendo molto vicino.

Ci riproverà Barrientos al 34’, ma è ancora Rafael a far sì che il risultato non si blocchi. Al termine della prima frazione, il Catania conta 10 tiri (4 in porta) contro l’unico realizzato dal Verona. Quattro calci d’angolo a zero.

Nel secondo tempo, il Verona cerca di alzare la testa. Al 52’, il primo tiro convincente della gara: Hallfreddson colpisce con forza e sfiora la traversa.

Al 73’ Iturbe si smarca e prova una diagonale dal limite dell’area, Frison osserva il pallone uscire alla sinistra del palo. Un minuto dopo, Rafael decisivo su un tiro cross di Spolli.

Negli ultimi dieci minuti, le squadre si allungano e saltano tutti gli schemi. Ci prova Castro all’82’ e ancora Rafael ad evitare il peggio, risponde il Verona a due minuti dalla fine con Iturbe che sbaglia l’ultimo controllo davanti a Frison, mancando il pallone della vittoria.

TABELLINO

CATANIA (4-3-3): Frison 6; Peruzzi 5,5 (90’ Monzon s.v), Legrottaglie 6, Spolli 6, Alvarez 6,5; Plasil 6, Izco 6, Guarente 6; Castro 6, Leto 6,5 (75’ Bergessio 6), Barrientos 6 (83’ Keko s.v). Allenatore: Luigi De Canio.

VERONA (4-3-3): Rafael 7; Cacciatore 6, Moras 6 (77’ Marques 6), Maietta 6, Agostini 6,5; Romulo 6, Donati 5,5 (83’ Laner s.v), Hallfredsson 6; Gomez 5,5 (68’ Donadel 6), Toni 6, Iturbe 6,5. Allenatore: Andrea Mandorlini.

Arbitro: Damato di Barletta.