Matteo Mancosu Trapani

Un pari meritato e ben giocato per le due belle matricole del campionato di serie B. Il Trapani ha mostrato di essere ben messo in campo, insieme a tanta determinazione, anche se ha sofferto un po’ le ripartenze degli irpini. Avellino che in 15 incontri al Provinciale non è mai riuscito a vincere.

All’avvio il Trapani è disposto nel suo ormai classico 4- 4- 1 – 1, mentre l’Avellino si schiera con un 3-5-2, ma con i due esterni di centrocampo molto bassi. La prima azione degna di rilievo è però degli irpini in contropiede al 9′, con Castaldo che devia per D’Angelo, che calcia dal limite su Nordi. Al 18′ è perioloso il Trapani con Mancosu fermato in maniera dubbia mentre era lanciato verso la porta ospite. Ancora i granata al 23′ con un lacio dalla destra di Garufo con Seculin che anticipa Mancosu.

Gli irpini cominciano a prendere le misure e avanzano il loro baricentro: al 26′ bella azione palla a terra con Arini, che dentro l’area granata conlude fuori. Al 36′ ancora l’Avellino si rende pericoloso, con Soncin che devia bene una punizione, ma il pallone colpisce un difensore granata e finisce tra la braccia di Nordi.

Dopo un time out al 39′ stile basket di Boscaglia, i granata il Trapani riprende a macinare gioco ma il primo tempo si conclude con una azione per parte: al 43′ cross di Zappacosta, spina nel fianco sisnistro granata e bel colpo di testa di Castaldo che antiipa i centrali granata poco sopra la traversa. I padroni di casa rispondono con una azione conclusa con un gran tiro di Basso da 20 metri al 45′, che Seculin riesce a deviare sopra la traversa.

Nella ripresa parte forte l’ Avellino al 48′ con un gran tiro di Arini ribattuto da Nordi, riprende Soncin e ancora Nordi di piede devia in angolo. È Basso che trascina avanti i suoi con un paio di spunti sulla destra. All’56’ è il duo Gambino Nizzetto a farsi spazio in area irpina, ma la difesa respinge in angolo.

Boscaglia inserisce Djuric al 63′ per Gambino per dare più peso in attacco, che però presto si infortuna e a sua volta entra Abate. Ma anche Rastelli cambia il “piccoletto” Soncin con il possente Galabinov. Al 69′ rasoterra di Castaldo dalla lunetta con Nordi che devia in angolo.

È però l’Avellino a rendersi più volte pericoloso e al 77′ su angolo dalla sinistra colpo di testa vincente di Arini. Ma sul capovolgimento di fronte è subito il capocannoniere granata Mancosu a pareggiare deviando in porta una punizione.

Bella azione del Trapani al 83′ sull’asse sinistro, con Ciaramitaro antiipato al limite dell’area. Al 91′ tiro dalla lunga distanza di Pirrone che finisce rra le braccia del portiere ospite.

TABELLINO

TRAPANI: Nordi, Garufo, Pagliarulo, Terlizzi, Rizzato, Basso, Pirrone, Ciaramitaro, Nizzetto (91′ Caccetta), Gambino (63′ Djuric, 71′ Abate), Mancosu. All. Boscaglia

AVELLINO: Seculin, Zappacosta, Peccarisi, Bittante, Izzo, Schiavon, D’Angelo, Millesi, Arini, Castaldo, Soncin (67′ Galabinov). All. Rastelli

Arbitro: Roca di Foggia

Reti: 77′ Arini, 78′ Mancosu