Notte di terremoti in Sicilia. Il più violento è stato registrato attorno alle quattro del mattino nel mare di Noto e Capo Passero: 4.1 la magnitudo. Solo tanta paura, ma nessun danno, per gli abitanti della costa.

Almeno quattro le scosse causate dal risveglio dell’Etna. Un’intensa attività, con fontane di lava altissime emesse, assieme a violenti boati, dal nuovo cratere di Sud-Est. Dalla bocca emergono diverse colate bene alimentate che si dirigono verso la desertica Valle del Bove. Il fenomeno, visibile da Catania e da Taormina, e’ uno dei piu’ intensi per energia tra quelli registrati negli ultimi mesi sul vulcano attivo piu’ alto d’Europa.

Terra che trema anche sui Nebrodi, con tre scosse di magnitudo di poco superiore a 2.