esplosione fuga di gas nel torinese, esplode casoalre nel torinese, esplode casolare borgofranco di ivrea

Il Consiglio di giustizia amministrativo di Palermo, ribaltando la sentenza del Tar di Catania, ha annullato l’obbligo di assunzione di sette vigili del fuoco in servizio da anni nel distaccamento di Lipari, che avevano anche operato nelle tragedie di Giampilieri e Saponara. Lo rende noto la Fns Cisl di Messina.

Secondo il sindacato, però, il Cga nel provvedimento avrebbe tracciato un possibile percorso per ‘sanare’ la situazione ritenendo che sono “fatte salve le eventuali ulteriori decisioni che in una situazione di innegabile ed estrema delicatezza qual è quella esaminata, l’Amministrazione riterrà di assumere o di promuovere nelle sedi opportune, tenuto conto delle peculiarità degli sviluppi della vicenda”.

“Abbiamo interessato la nostra segreteria nazionale – afferma Roberto Bombara della Fns Cisl di Messina – per sollecitare l’amministrazione a risolvere questa grave e singolare vicenda che penalizza sette lavoratori e sette famiglie. Lavoratori che in questi sette anni hanno dato tutto per il Corpo, spalando fango durante le alluvioni di Giampilieri e Saponara, senza risparmiarsi. Adesso sono stati sbattuti fuori per un errore di valutazione dell’Amministrazione. E’ chiaro – conclude Bombara – che come Cisl continueremo a sostenere la loro battaglia per ottenere giustizia”.

Arriva, quindi, un’altra importante decisione del Consiglio di giustizia amministrativo. Infatti sono di pochi giorni fa le decisioni in merito alla riabilitazione di Angelo Pizzuto e i laboratori d’analisi che non dovranno restituire le differenze tra le tariffe applicate nel 2007