Nell’ottobre scorso, approfittando della ressa su un autobus urbano dell’Amt di Catania, avrebbe palpeggiato 5 studentesse minorenni, una delle quali minore di 14 anni.

È l’accusa contestata dalla polizia di Catania a un 52enne che è stato arrestato, e posto ai ‘domiciliari’, per violenza sessuale aggravata in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip Francesca Cercone, su richiesta del sostituto procuratore Laura Garufi.

Secondo quanto emerso da indagini del commissariato Centrale, l’uomo era “aduso molestare sessualmente le sue vittime sull’autobus dell’Amt 534”. Al 52enne sono contestate anche molestie sessuali una 42enne molestata avvenute in più occasioni in questa Via Etnea.