moggi assolto dall'accusa di diffamazione, luciano moggi non diffamò facchetti, nessuna diffamazione per facchetti assolto moggi, assoluzione lcino moggi, calciopoli assolto luciano moggi

Duro colpo per Luciano Moggi. Dopo otto ore di camera di consiglio la Corte d’Appello di Napoli ha condannato l’ex Dg della Juventus a due anni e quattro mesi. Una sentenza che riduce quella comminata in primo grado, che era di tre anni e un mese. Moggi è stato imputato come vertice dell’associazione a delinquere che avrebbe regolato il mondo del calcio nei primi anni 2000. L’avvocato di Moggi aveva chiesto l’assoluzione, mentre l’accusa aveva chiesto tre anni.

Annullata la sentenza per Paolo Bergamo. L’ex arbitro, al tempo dei fatti designatore dei fischietti, dovrà tornare in tribunale e subire nuovamente l’Appello. Due anni, invece, per l’altro designatore dell’epoca, Pierluigi Pairetto e per Innocenzo Mazzini, ex vicepresidente Figc.

I presidenti di Lazio e Fiorentina, Claudio Lotito e Andrea Della Valle, beneficiano della prescrizione per associazione a delinquere e frode sportiva, mentre gli ex arbitri Paolo Bertini, Antonio Dattilo e Massimo De Sanctis, che alla prescrizione avevano rinunciato, sono stati condannati a dieci mesi, i primi due, e un anno, l’ultimo.

Assoluzione piena per altri tre fischietti: Scardina, Fazi e Rodomonti.